Sparò contro gestore di una sala giochi: fermata banda con armi e droga

Le indadini dei carabinieri hanno portato all'arresto di quattro persone, fra cui l'autore del tentato omicidio. La scoperta in un casolare di campagna nella zona di Castelnuovo di Porto

Il BMX X5 da cui sono partite le indagini che hanno portato all'arresto della banda

Un Bmx X5 bianco colpito da un decreto di sequestro in quanto utilizzato per compiere un tentato omicidio nella Capitale lo scorso mese di novembre. A notare il suv sospetto mentre viaggiava nella zona del Trionfale i carabinieri. Questo quanto ha permesso ai militari dell'Arma di sgominare una banda dedita allo spaccio di droga, al furto di auto di grossa cilindrata, alla ricettazione ed all'utilizzo di armi. Quattro gli arresti, tre cittadini albanesi ed un cittadino italiano, fra i quali un 30enne straniero che sparò tre colpi di pistola (senza colpirlo) contro il gestore di una sala giochi nella zona di San Basilio.

LE ACCUSE - Al termine di un’articolata attività vecchio stampo, sono stati i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trionfale ad arrestare 3 persone per i reati di traffico illecito di sostanze stupefacenti, detenzione illegale di armi da fuoco e riciclaggio di autovettura ed il 30enne per "tentato omicidio".

BMW X5 A ROMA NORD - L’intera operazione è partita dopo l’avvistamento di una BMW X5 di colore bianco, notata dai carabinieri mentre si aggirava nel territorio di Roma Nord con a bordo una persona sospetta. Gli accertamenti svolti sulla targa hanno permesso di appurare che l’auto, in uso a persone di nazionalità albanese, era stata colpita da un decreto di sequestro, emesso dal Pubblico Ministero della Procura della Repubblica di Roma Dottor Auriemma nell’ambito di un’indagine per l’esplosione di colpi d’arma da fuoco contro il gestore della sala giochi romana della periferia nord est della Capitale. 

BMW SULLA VIA TIBERINA - Raccolti i gravi indizi, sono stati intensificati i servizi in abiti civili nel territorio capitolino al fine di rintracciare nuovamente ’autovettura incriminata, che dopo pochi giorni è stata finalmente avvistata sulla via Tiberina. Una serie di pedinamenti e di discrete osservazioni hanno poi permesso ai Carabinieri di capire che la macchina si dirigeva spesso nei pressi di un’abitazione situata nell’area rurale del Comune di Castelnuovo di Porto. 

MARIJUANA E PISTOLA SOTTO TERRA - Poco dopo è scattato il blitz: tre persone sono state soprese mentre sotterravano nella campagna limitrofa un pacco. La successiva perquisizione ha permesso di rinvenire quasi 9 chili di marijuana, una pistola calibro 22 con munizioni inserite e pronta all’uso, altre cartucce calibro 38 special, kit per la pulizia delle armi, passamontagna e guanti vari (foto in basso) Nel giardino dell’abitazione è stata rinvenuta anche una Mercedes GLK completamente smontata a pezzi, per cui sono in corso gli accertamenti per risalire al proprietario.  La Bmx X5 bianca è stata sequestrata e le tre persone sorprese con le mani nel sacco sono state tradotte al Carcere di Rebibbia. 

AUTORE DEL TENTATO OMICIDIO - I successivi accertamenti hanno permesso di risalire all’autore dell’esplosione dei colpi d’arma da fuoco dello scorso novembre. Si tratta di un cittadino albanese che, sentendosi braccato, stava pianificando la fuga in Albania. Rintracciato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagna Roma Trionfale, diretti dal capitano Luca Acquotti, e pochi giorni dopo in un’abitazione in zona Prima Porta, è stato sottoposto fermo di indiziato di delitto con l’accusa di tentato omicidio. L'uomo aveva con sé dei falsi documenti di un cittadino romeno. 

IN FUGA VERSO L'ALBANIA - Con se aveva la seconda chiave della Bmx X5 bianca, documenti intestati a persone inesistenti che gli avrebbero permesso probabilmente un più sicuro attraversamento della dogana, oltre ad una cospicua disponibilità di denaro e di una Mercedes Classe C, con targa albanese, non corrispondente al numero di telaio. Il tutto è stato sequestrato e il fermato è stato associato alla casa circondariale di Regina Coeli.

Banda Castelnuovo Porto 1-2


 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Buttateje la chiave, non se ne puo davvero piu, devono smammare tutti Roma ê diventato il paese di tutti stî zozzoni

Notizie di oggi

  • Politica

    Buche, il piano della giunta Raggi: pochi fondi e nessuna manutenzione straordinaria

  • Politica

    Dal tram a Tor Bella Monaca alla linea del Lungotevere: i 'sogni' di Berdini per il Patto per Roma

  • Castelverde

    Tritovagliatore a Rocca Cencia, l'ex assessore grillino guida la rivolta

  • Incidenti stradali

    Incidente a Porta Portese, scontro scooter-autocarro: morta una 18enne

I più letti della settimana

  • Terremoto in centro Italia: scossa di magnitudo 4.4 avvertita anche a Roma

  • Incidente a Centro Giano: morto 23enne, giovane allenatore di pallanuoto

  • Incidente sul Raccordo, scooter tampona auto in avaria: grave 55enne

  • Incendio a Pineta Sacchetti, in fiamme il tetto dell'Auditorium

  • Stazione San Pietro, borseggia donna alla fermata: arrestato campione del mondo di boxe

  • Ventiduenne investito in via Portonaccio: è grave. Il conducente dell'auto era ubriaco

Torna su
RomaToday è in caricamento