Fermato su auto con targa straniera: aggredisce agenti, nascondeva armi da taglio

Il mezzo è stato sequestrato e l'uomo è stato condotto presso gli uffici di via della Greca

Ha aggredito gli agenti che lo hanno fermato dopo un controllo stradale. Un uomo di 50 anni è stato arrestato dagli agenti del I Gruppo della Polizia Locale di Roma Capitale, per essersi reso responsabile dei reati di resistenza, violenza e oltraggio nei confronti di pubblico ufficiale, oltrechè per  porto abusivo di armi.

Nel primo pomeriggio di ieri, durante i controlli di polizia stradale nel quartiere Esquilino, gli agenti hanno fermato un veicolo con targa francese: alla guida un italiano, nativo del Marocco ma residente in Italia già da diversi anni.

Questo l'ultimo dei numerosi casi già scoperti dagli uomini del I Gruppo, diretti dal Dirigente Maurizio Maggi, risultati non in regola con la nuova normativa sulla circolazione delle auto sul territorio italiano immatricolate all'estero.

Nel corso degli accertamenti l'uomo ha iniziato ad opporre resistenza, cercando di interrompere ripetutamente le verifiche in atto fino ad aggredire gli agenti. Il personale, insospettito dall'atteggiamento del cinquantenne, procedeva ad un ulteriore controllo del veicolo, rinvenendo all'interno dello stesso un coltello e un paio di forbici di grandi dimensioni. Il mezzo è stato sequestrato e l'uomo è stato condotto presso gli uffici di via della Greca e tratto in arresto per il processo con rito direttissimo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

  • Quando si possono riaccendere i termosifoni? Ecco date e orari

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

Torna su
RomaToday è in caricamento