"Ferma l'autobus, devo andare al bar": autista preso a calci e pugni

L'autista della linea 314 della Roma Tpl è stato portato all'ospedale Vannini per le cure del caso. L'aggressore di 43 anni ha malmenato l'autista in via Prenestina ed è stato arrestato poco dopo

Ancora un'aggressione ai danni di un autista. Questa volta è successo nella notte sulla linea 314 della Roma Tpl, in via Prenestina, all'altezza del civico 730. Un uomo del Bangladesh di 43 anni aveva scambiato il bus come sua auto personale e così, arrivato davanti al bar Giolli, ha raggiunto la cabina dell'autista.

IL PESTAGGIO - "Devo scendere qui. Apri le porte". Al rifiuto del conducente, il violento si è scagliato nel gabbiotto del bus aprendolo e colpendo così l'autista con una serie di calci e pugni. A quel punto, riuscito poi a scendere dal 314, ha raggiunto il bar come se nulla fosse. Immediato l'allarme della vittima che ha chiamato il Numero Unico per le Emergenze. 

ARRESTATO - Sul posto sono giunti i Carabinieri del Nucleo Operativo Casilina che, in pochi attimi, hanno trovato e bloccato il 34enne ancora nei pressi del bar. Il cittadino del Bangladesh è stato quindi arrestato per "lesioni personali", "violenza a incaricato di pubblico servizio" e "interruzione di pubblico servizio". 

IN OSPEDALE - L'autista, soccorso sul posto, è stato portato per le cure mediche del caso all'ospedale Vannini di Roma. Ha riportato qualche livido, ferite varie ed escoriazioni. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (21)

  • Se era NA ragazza se fermava PE fa er figo ma siccome era straniero e Omo non se fermato e a sveja a piato .

  • Avatar anonimo di andrea
    andrea

    solita immondizia sinistroide

  • Riaprite i forni

  • la soluzione (finale) è il gas Cyclon-B

  • Ancora non capisco perché non mettono l'entrata negli autobus solo da davanti, così che ogni passeggero è costretto a mostrare il biglietto/abbonamento oppure a comprarselo lì sul posto. Almeno gentaglia del genere non ci metterebbe proprio piede sui mezzi pubblici.

    • Avatar anonimo di Frank Serpico
      Frank Serpico

      TU pensi???? salirebbero lo stesso e poi che fa l'autista NON parte???? stiamo sempre li il problema sono le sanzioni!!!! Non paghi il biglietto in Germania? Vai in carcere. È successo a 68 persone che trascorreranno il Natale nel carcere di Plotzensee. Tutto perché sono stati beccati senza tagliando a bordo di un mezzo pubblico per più di tre volte, rifiutandosi sistematicamente di pagare la multa. Il portavoce dell'amministrazione giudiziaria, Claudia Engfeld, tira dritto per la sua strada e spiega che "non fare il biglietto è un reato". In verità, dietro al "boom" di senza biglietto, come spiega Italia Oggi, c'è una ragione precisa: la Bvg la società dei mezzi pubblici di Berlino, ha cambiato la società a cui affida i controlli. E la società a cui è stato affidato, in appalto, il compito di vigilare sul pagamento dei mezzi pubblici, insomma, sta dimostrando di non fare sconti, ovviamente la società ha una percentuale sul recuperato!!! I controllori sono personaggi che al primo impatto appaiono come teppisti, poi ti sbattono il tesserino sotto il naso e sei fregato. e tenete presente che li NON ci sono ne tornelli ne altre forme. A me personalmente il primo giorno di visita di Berlino alle 8,30 sono stato fermato alla fermata di Alexander Platz da due controllori grossi come frigoriferi che mi hanno chiesto il biglietto che ovviamente avevo (appena arrivo in una città europea faccio l'abbonamento), quindi penso che l'unico sistema di controllo è questo esternalizzare il servizio usando dei tirannosauri come controllori, cosi se qualcuno vuole alzare le mani ci pensa due volte!!!!

      • Che i controlli negli altri paesi siano differenti e migliori, è risaputo. Anch'io sono stato a Berlino e lì appena usciti dall'aeroporto e preso il treno, siamo stati subito fermati dai controllori (che sembravano più poliziotti per tutto "l'armamento" che avevano), che ci hanno chiesto e controllato il biglietto. In Inghilterra invece, quelle volte che ho preso l'autobus, c'era sempre l'entrata davanti, ed i biglietti spesso li ho fatti lì dall'autista. Secondo me, il primo passo da compiere è proprio quello di mettere l'entrata davanti sugli autobus; poi come dici tu, se c'è qualcuno che non vuole fare il biglietto, l'autista può tranquillamente chiamare la polizia e non far partire l'autobus (in caso il furbetto di turno si rifiuti di scendere). La gente si incavola se l'autobus non parte? Meglio ancora, così ci pensano gli stessi passeggeri ad allontanare i "furbetti" di turno.

        • Avatar anonimo di Frank Serpico
          Frank Serpico

          NON sono d'accordo DI PIU' !!!!!!! però cosi arriviamo al fai da te, COSA che i politici NON vogliono, non ci permettono di difenderci e di vivere in tranquillità!!!

      • D'accordo 100% !

    • Avatar anonimo di Daniele
      Daniele

      Infatti è la cosa più semplice e scontata...mah!!!! In Italia siamo specialisti per complicarci le cose

  • A mio parere visto e considerato che il Italia abbiam bisogno delle famose Grandi Opere...mandiamoli tutti a spaccare pietre nei cantieri con la palla al piede e un bello sceriffo che li controlla h24!!! Avoja a costruì ferrovie ponti e autostrade!!!!

  • Avatar anonimo di Daniele
    Daniele

    Risorsa...mah!

  • Ovviamente libero e avanti il prossimo

  • Si vede che al paese loro si usa fare così. Oltre a pulirsi i piedi dentro agli autobus durante l'estate. Civiltà. Grande civiltà.

    • Dai,non sai apprezzare la cultura?non ringrazi chi ci ha riempito di queste risorse?

    • Avatar anonimo di Frank Serpico
      Frank Serpico

      heiii stai parlando di coloro che pagheranno le nostre pensioni un po di rispetto per cortesia!!!!!

      • Scambio alla pari direi... loro pagheranno la mia pensione che avrò nel duemilamai, mentre io già pago per loro. È esilarante!

        • Avatar anonimo di Frank Serpico
          Frank Serpico

          Ely volevo essere ironico, non giustificavo !!!

          • Purtroppo anche io ero ironica :D

  • Oppure come mangime per maiali

  • Altoforno

Notizie di oggi

  • Politica

    Raggi prova a ripartire e convoca i minisindaci: "Non sapevo niente, avanti compatti"

  • Cronaca

    Follia fra Termini e via Cavour: prima la rapina poi con una pala minaccia i passanti

  • Cronaca

    Roma blindata, c'è il presidente della Cina. Strade chiuse al Centro e Parioli

  • Corviale

    Crisi Municipio XI, l'ex consigliera grillina rompe gli indugi: "Voto la sfiducia"

I più letti della settimana

  • Presidente cinese a Roma: dal 21 marzo strade chiuse e una doppia 'green zone'

  • Barberini: la scala mobile si accartoccia, scene di panico. Chiusa la stazione. Il racconto di un testimone

  • Ciclista morto sui binari del tram: addio a Valerio Nobili, medico luminare del Bambino Gesù

  • Borghesiana: sorpasso azzardato con l'auto rubata, cinque feriti. Tre sono gravi

  • Ora legale nel 2019: quando spostare le lancette

  • Tragedia a Largo Preneste: è morto Umberto Ranieri. Chi lo ha colpito con un pugno? Il punto sulle indagini

Torna su
RomaToday è in caricamento