Acilia: fece parte del branco che picchiò ragazza alla stazione, altri guai per un 23enne

Il giovane era con una sua amica. Fermati, i due sono stati trovati in possesso di hashish e marijuana

Un indagine condotta dagli agenti della Polizia del commissariato di Ostia in collaborazione con i commissariati Esposizione e Spinaceto e del Reparto Prevenzione Crimine, ha portato un giovane albanese ad essere arrestato per ben due volte nel giro di due mesi, prima per il reato di rapina e poi per quello di evasione.

La storia è iniziata nell'ottobre scorso. Una ragazza, mentre stava comprando dei biglietti all'interno della stazione di Acilia, è stata circondata da un gruppo di ragazzi che, dopo averla spinta a terra, l'hanno colpita con calci e pugni, rapinandola del portafogli.

L'immediato intervento degli agenti dei commissariati Esposizione e Spinaceto aveva permesso di bloccare ed arrestare, per rapina in concorso e resistenza, uno dei componenti della banda, appunto il 23enne di origine albanese, al quale era stata applicata la misura degli arresti domiciliari.

L'acquisizione delle immagini dalle telecamere di videosorveglianza all'interno della stazione, avevano consentito poi agli investigatori del commissariato Lido di individuare e denunciare gli altri tre componenti della banda, una ragazza ed altri due giovani.

E veniamo all'epilogo della storia terminata ieri con il nuovo arresto dell'albanese ad opera degli agenti del Reparto Prevenzione Crimine. Gli agenti, nel corso del pattugliamento, hanno individuato il 23enne insieme ad un'altra ragazza ed hanno deciso di controllarli.

Fermati, i due sono stati trovati in possesso di hashish e marijuana. Gli agenti poi, all'atto della completa identificazione del giovane, hanno scoperto che lo stesso era destinatario della misura degli arresti domiciliari.

Per il 23enne, sono così scattate di nuovo le manette per il reato di evasione e resistenza a pubblico ufficiale, oltre alla sanzione amministrativa per il possesso di sostanza stupefacente.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Amici cari delle manifestazioni contro chi non vuole questa gente che facciamo? Aspettiamo ancora un po' perché poverino non è riuscito ad integrarsi?...

  • Riproviamo con ipotetici e fatiscenti domiciliari o gli vogliamo dare un bel calcio nel c.....

  • Ok... cosa altro deve fare adesso questo bocconcino di ragazzo per essere cacciato da questo paese?

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Casilina, il prelievo al bancomat diventa un incubo. Il racconto: "Prima il coltello alla gola, poi la rapina"

  • Politica

    Occupazioni, si lavora a nuova lista di sgomberi. Movimenti in piazza: "Ci difenderemo"

  • Serpentara-Fidene

    I rifiuti restano nel TMB Salario, personale trasferito. I sindacati: "Ama ammette rischi salute"

  • Corviale

    A Corviale passo importante verso il chilometro verde: si parte con la liberazione del quarto piano

I più letti della settimana

  • Sciopero: domani a Roma metro e bus a rischio. Gli orari e le fasce di garanzia

  • Centocelle, quartiere sotto shock: 16enne muore in piazza dopo aver bevuto un drink

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Blocco auto: chi può circolare a Roma domani 13 gennaio

  • A Roma giovedì 17 gennaio 2019 doppio sciopero: le motivazioni dei sindacati

  • Cinecittà est: 22enne trovata morta nel bagno di un bar

Torna su
RomaToday è in caricamento