Tuscolano: preso piromane dei cassonetti, allertava lui i soccorsi per sviare le indagini

Visionando le immagini riprese da una telecamera della zona, gli agenti hanno notato un uomo sospetto vicino l'incendio

Le indagini per cercare di risalire all'autore degli incendi che, negli ultimi tempi, avevano preso di mira i cassonetti dei rifiuti nella zona del Tuscolano, erano in atto da tempo. Ora quel piromane ha un volto e un nome.

Gli agenti del commissariato di zona, diretto da Giovanni Di Sabato, nell'analizzare i vari episodi, erano giunti ad esaminare un incendio avvenuto il 14 gennaio scorso, quando in via Calpurnio Fiamma erano divampate le fiamme che, oltre a danneggiare un cassonetto, avevano interessato anche alcune auto parcheggiate nelle vicinanze.

Visionando le immagini riprese da una telecamera della zona, gli agenti hanno notato un uomo dapprima passare e guardare verso il cassonetto della raccolta carta, come a voler effettuare per un sopralluogo e, dopo poco, tornare e gettare all'interno un innesco, per poi allontanarsi.

Quando dopo pochi minuti le fiamme hanno avvolto il contenitore, l'uomo si è ripresentato sul posto e, notata la presenza della telecamera, si è adoperato per limitarne le conseguenze, spostando una bici che rischiava di rimanere danneggiata e facendo subito dopo una telefonata.

I poliziotti, nel tentativo di identificarlo, hanno analizzato le chiamate effettuate dal posto verso gli enti di soccorso pubblico, ritenendo verosimile che il piromane potesse aver chiamato i soccorsi per sviare le attenzioni da lui e, risaliti agli intestatari delle utenze, hanno appurato che di una di esse apparteneva proprio all’uomo ripreso dalle telecamere.

Individuato ed identificato per un italiano di 46 anni, vecchia conoscenza delle forze dell'ordine, è stato al termine denunciato per "danneggiamento seguito da incendio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per lui, il Questore di Roma ha emesso il foglio di via obbligatorio, con il quale ha disposto che il predetto non faccia ritorno a Roma per tre anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dopo il lockdown: ecco in quali quartieri sono aumentati di più i contagi

  • Coronavirus, a Roma 17 nuovi contagi. Positivo bimbo di un anno a Civitavecchia

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

  • Castel Sant'Angelo, in bilico sul cornicione del ponte a tre metri dal Tevere

  • Coronavirus: a Roma 12 nuovi casi, sono 23 in totale nel Lazio. I dati Asl del 10 luglio

Torna su
RomaToday è in caricamento