Deposito di pneumatici usati diventa fortino della droga: così spacciavano padre e figlio

L'operazione rientra nel più ampio dispositivo di contrasto ai traffici illeciti predisposto dal Comando Provinciale di Roma

Avevano trasformato un deposito di pneumatici usati di Pietralata, in un fortino della droga. A finire in manette due albanesi, padre e figlio, arrestati dai Finanzieri del Comando Provinciale di Roma perché trovati in possesso di oltre un chilo di droga, tra hashish e cocaina. 

L'andirivieni di persone nei pressi del deposito munito di impianto di videosorveglianza, ha insospettito i militari che hanno deciso di approfondire la situazione irrompendo nei locali e rinvenendo alcune dosi di cocaina, pronte per lo spaccio.  

La perquisizione è stata estesa all'abitazione dei due soggetti, dove sono stati trovati otto panetti, quattro coltelli, tre bilancini di precisione, due telefoni cellulari e circa 500 euro di denaro contante, presumibilmente provento dello spaccio. 

Il video del blitz

bunker-3-4

Padre e figlio sono stati processati con rito direttissimo dal Giudice Monocratico del Tribunale di Roma che li ha condannati, rispettivamente, a nove mesi e a due anni di reclusione con l'obbligo di firma. L'operazione rientra nel più ampio dispositivo di contrasto ai traffici illeciti predisposto dal Comando Provinciale di Roma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Romanzo Criminale di Primavalle: le confessioni di Abbatino e "Accattone" risolvono 4 omicidi

  • Il monopolio di slot machine e scommesse del Re di Roma Nord, smantellato sodalizio dell'ex Banda della Magliana: 38 arresti

  • Salvatore Nicitra, il boss con la pensione d'invalidità: così l'ex della Banda della Magliana è diventato il re di Roma Nord

  • Manifestazione contro i vitalizi, Sardine in piazza e Lazio-Inter: bus deviati e strade chiuse nel week end

  • Amazon a Colleferro, ora è ufficiale. 500 posti di lavoro: ecco come candidarsi

  • Investito da un'auto mentre attraversa il Raccordo Anulare, morto un uomo

Torna su
RomaToday è in caricamento