Abusi a scuola: bambine violentate da maestro orco. "Sospendetelo dall'insegnamento"

Abusi su almeno dodici bambine tra i 3 e i 5 anni. A denunciare i fatti alcuni genitori

Credit Pixabay

Abusi sessuali in una scuola materna del Mandrione, a largo Bastia. Almeno una decina le bambine, tra i 3 ed i 5 anni, violentate da un maestro d'inglese di 25 anni. Scene dell'orrore avvenute in una scuola dell'infanzia a disposizione del personale della Banca d'Italia, gestita dall'Opera Nazionale Montessori. Le manette ai polsi del giovane sono scattate in seguito alle denunce di alcuni genitori, preoccupati di quanto raccontavano le bimbe al rientro da scuola.

Ripetuti atti sessuali sulle bambine

Secondo gli inquirenti l'insegnante avrebbe commesso "ripetuti atti di molestie sessuali" ai danni delle piccole. In un primo momento il ragazzo, nonostante vi fossero le telecamere ad incastrarlo, era stato assegnato ai domiciliari ma venerdì scorso, dopo l'udienza di convalida, il gip Clementina Forleo, ha deciso di spedirlo in carcere, al Regina Coeli.

L'ordinanza d'arresto è stata emessa dal giudice per le indagini preliminari Clementina Forleo presso il Tribunale di Roma su richiesta dei sostituti procuratori Francesca Passaniti ed Eleonora Fini, coordinate dal procuratore aggiunto Maria Monteleone della Procura della Repubblica di Roma.

Indagini ancora in corso 

Le indagini tuttavia sono solo all'inizio perché si vuole accertare quante siano le piccolissime vittime del maestro. "E' emerso che il docente, all'interno della classe, induceva le minori, di età compresa tra i 3 e i 5 anni, a subire ripetuti atti di molestie sessuali, approfittando dell'ingenuità e della tenera età delle vittime", rendono noto i carabinieri di via in Selci. I suoi atteggiamenti, secondo gli inquirenti, sono stati ripresi dalle telecamere messe nelle aule dopo le denunce di alcuni genitori. L'indagato è già comparso davanti al giudice per l’interrogatorio di garanzia.

"L'insegnante deve essere sospeso"

I fatti sono avvenuti all'interno della scuola dell'infanzia non hanno lasciato indifferente la Banca d'Italia che ha emesso una nota: "Nella giornata di venerdì 16 marzo la Banca d'Italia è stata informata dall'Opera Nazionale Montessori, attuale gestore della scuola dell'infanzia a disposizione del personale dell'Istituto, che agenti in borghese dell'Arma dei Carabinieri si erano recati nei locali della scuola in ragione di indagini penali sull'insegnante di inglese. In relazione a questi fatti la Banca ha immediatamente invitato l'Opera Nazionale Montessori, che in base al contratto di appalto assume tutte le responsabilità inerenti alla gestione delle strutture e del personale addetto, a sospendere dall'insegnamento la persona in questione e a impedirne l'accesso nei locali della scuola. Le indagini penali sono in corso".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Federico Tomei morto in un incidente: calcio laziale in lutto per la perdita del 22enne

  • Granfondo Campagnolo, dal Colosseo ai Castelli Romani: strade chiuse e bus deviati

  • Incidente in via Casilina, schianto all'alba con la Smart: muore un ragazzo di 22 anni

Torna su
RomaToday è in caricamento