Magliana: schiaffi, sculacciate e punizioni a bambini tra i 3 e i 5 anni. Maestra sospesa dall'incarico

Le indagini hanno permesso di constatare diversi episodi di violenza che l'insegnante compiva, quotidianamente, nei confronti dei piccoli

Sculacciate, schiaffi, urla per rimproverare i bambini e all'utilizzo di punizioni mortificanti con bambini, umiliati, costretti a stare seduti su una sedia, faccia al muro. Ancora maltrattamenti in una scuola a Roma, questa presso la scuola dell'infanzia comunale 'Pescaglia' del quartiere Magliana.

Qui i Carabinieri della Stazione di Villa Bonelli, a conclusione di attività d'indagine, hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di applicazione della misura cautelare della "sospensione dall'esercizio del pubblico servizio", emessa dal Tribunale di Roma nei confronti di una insegnante di 54 anni dell'istituto di via Pescaglia per il reato di "maltrattamenti in famiglia aggravato nei confronti dei minori a loro affidati".

Il provvedimento cautelare è stato emesso dal GIP del Tribunale di Roma Dottoressa Elisabetta Pierazzi al termine di una complessa attività d'indagine diretta dal pool della Procura della Repubblica coordinato dalla Dottoressa Maria Monteleone. 

Secondo quanto accertato attraverso un sistema di intercettazione ambientale audio-video installato nell'aula della sezione 'tempo pieno' ove si svolgevano le attività scolastiche dei bambini di età compresa tra i tre e i cinque anni, l'indagata maltrattava "abitualmente i minori con vessazioni psicologiche e fisiche altamente mortificanti", rendono noto i militari.

Le indagini hanno permesso di constatare diversi episodi di violenza che l'insegnante compiva, quotidianamente, nei confronti dei piccoli allievi. Almeno 25 le vittime della maestra 54enne raggiunta dalla misura cautelare questa mattina davanti al plesso scolastico. 

Le condotte contestate, piuttosto frequenti, avevano creato un vero clima di tensione certamente incompatibile con le finalità educative e in grado di "ledere l'integrità e la serenità dei bambini" che, mostrando un evidente stato di "disagio ed assumendo comportamenti anomali", avevano messo in allarme i genitori di 5 bambini che, lo scorso ottobre, si sono rivolti ai Carabinieri. E' il secondo caso in pochi giorni dopo quello ai Castelli Romani.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Penso che dovrebbero rinchiuderle in un bel carcere. Altro che arresti domiciliari.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Barberini: la scala mobile si accartoccia, scene di panico. Chiusa la stazione. Il racconto di un testimone

  • Cronaca

    Arresto De Vito: così 'Marcellone' voleva passare all'incasso

  • Politica

    Arresto De Vito, Berdini: "Raggi si assuma la responsabilità delle sue scelte politiche"

  • Politica

    Arresto De Vito, dallo Stadio agli ex Mercati Generali: ecco le operazioni urbanistiche della "Congiunzione astrale"

I più letti della settimana

  • Presidente cinese a Roma: dal 21 marzo strade chiuse e una doppia 'green zone'

  • Ciclista morto sui binari del tram: addio a Valerio Nobili, medico luminare del Bambino Gesù

  • Borghesiana: sorpasso azzardato con l'auto rubata, cinque feriti. Tre sono gravi

  • Paura a Grottaferrata: bus Cotral finisce in una scarpata. Sette feriti

  • Ora legale nel 2019: quando spostare le lancette

  • "No a perquisizioni razziste sul bus": il cartello sulle pensiline Atac contro le forze dell'ordine

Torna su
RomaToday è in caricamento