Fiumicino: si finge passeggero per rubare bagagli, preso il Lupin dell'aeroporto

Il malvivente dopo aver sottratto con destrezza uno zaino dal carrello bagagli di un sacerdote proveniente dal Vietnam ha cercato di fuggire

Si fingeva passeggero in partenza dall'aeroporto Leonardo Da Vinci di Fiumicino per rubare bagagli. L'ultimo colpo, però, gli è costato caro. In manette è così finito il Lupin dello scalo di Roma, un francese di 30 anni. 

Durante un pattugliamento all'interno del Terminal 3, i Finanzieri del Gruppo di Fiumicino si sono insospettiti dai movimenti repentini, ma circospetti di un uomo che si aggirava nei pressi dell’area informazioni. Proprio in quella zona il trentenne transalpino sceglieva la sua vittima, che nella circostanza era intenta ad organizzare l’ultima parte del suo viaggio ed era stata distratta da una telefonata.

Il video del furto

Il malvivente dopo aver sottratto con destrezza uno zaino dal carrello bagagli di un sacerdote proveniente dal Vietnam, cercava di dileguarsi velocemente tra la folla, ma veniva prontamente inseguito e raggiunto dai militari che lo bloccavano e lo traevano in arresto. Fermato, è stato posto a disposizione dell'Autorità Giudiziaria di Civitavecchia.

Il ladro aveva scelto con molta cura il suo obiettivo, infatti lo zaino rubato conteneva due personal computer di ultima generazione, un tablet e denaro, per un valore complessivo di circa 7.000 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Comune di Roma assume, 1512 i posti a disposizione: ecco il concorsone

  • Blocco traffico, a Roma diesel fino a Euro 6 vietati anche venerdì 17 gennaio

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Blocco auto: chi può circolare a Roma domani 19 gennaio

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Le mani della 'Ndrangheta su San Basilio: spaccio modello Scampia da 15.000 euro al giorno

Torna su
RomaToday è in caricamento