Fiumicino: insegue in auto la sua ex compagna, arrestato imprenditore stalker

La successiva perquisizione nell'auto ha permesso di rinvenire un bastone di legno appuntito

Ha inseguito e perseguitato l'ex compagna. Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Fiumicino hanno arrestato con l'accusa di "atti persecutori e porto di armi od oggetti atti ad offendere", un imprenditore di 36 anni, già noto alle forze dell'ordine, per non aver rispettato il divieto di avvicinamento. 

L'uomo ha continuato ad infastidire la donna nonostante avesse il divieto di avvicinamento e ieri, incrociandola in auto, ha deciso di inseguirla con la propria vettura per le vie cittadine, nel tentativo di fermarla.

La donna, esasperata dall'ennesimo comportamento persecutivo, ha così deciso di chiedere aiuto ai Carabinieri, chiamandoli con il suo cellulare dall'auto. I militari sono intervenuti velocemente riuscendo così ad intercettarlo. La successiva perquisizione del mezzo ha permesso di rinvenire un bastone di legno appuntito all'estremità.

L’uomo è stato arrestato e condotto presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari, come disposto dall'Autorità Giudiziaria, in attesa dell’udienza di convalida.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

  • Rischia di soffocare in un'osteria a Peschici: salvato da un turista romano

Torna su
RomaToday è in caricamento