Nell'appartamento occupato gestiva centrale della droga: arrestato un Casamonica

La droga era nascosta in un astuccio delle fatine Winx. Ad osservare lo spostamento delle forze dell'ordine e dei clienti due vedette sedute su un divano di vimini nell'androne del palazzo

Aveva messo in piedi una base dello spaccio in un appartamento occupato abusivamente in via Rolando Vignali, nella zona tra Cinecittà e Romanani, nella periferia est di Roma. A finire in manette è stato Pietro Casamonica, appartenente al noto clan. Il giovane, 32 anni, è considerato dalle forze dell'ordine uno delle nuove leve della famiglia sinti.

Con lui in manette anche due complici che avevano il ruolo di vedette, sedute su un divano di vimini nell'androne del palazzo. L'attività non è sfuggita agli investigatori della Polizia di Stato che, dopo aver studiato le modalità di vendita degli stupefacenti, hanno arrestato i tre.

Da alcuni giorni, gli agenti del commissariato Romanina, erano venuti a conoscenza dell'attività di Casamonia e hanno iniziato ad osservare con discrezione i movimenti intorno alla palazzina, individuando così le vedette.I poliziotti, fingendo di non aver capito il ruolo dei, sono saliti  al piano e si sono annunciati con il classico "Polizia" al campanello.

Casamonica, prima di aprire la porta, si è affacciato dal balcone ed ha lanciato un astuccio delle fatine Winx sotto al balcone, con una mossa evidentemente già preparata. Una delle due vedette, raccolto l'involucro, l'ha nascosto dietro il motore di un condizionatore. Gli agenti, avendo previsto quello che sarebbe accaduto, hanno visto tutto e fatto scattare il blitz bloccando le  vedette, due giovani di 33 e 36 anni.

Subito dopo è stato recuperato l'astuccio, al cui interno vi erano più di 30 grammi di cocaina, parte della quale già divisa in singole dosi, ed alcuni grammi di hashish e marijuana, oltre ad un bilancino di precisione. Come verrà accertato in seguito, oltre al sistema di vedette, l’attività di Pietro Casamonica, era protetta anche da telecamere a circuito chiuso. 

Al termine degli accertamenti i tre pusher sono stati arrestati per concorso nello spaccio e, nel corso dell'udienza tenutasi questa mattina, Casamonica e uno dei due complici sono stati condannati alla pena di 3 anni ed 8 mesi, mentre per il terzo ragazzo, il 36emme, dopo la convalida dell'arresto, l'Autorità Giudiziaria procederà con rito ordinario.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Oggi già staranno a spasso a spacciare la coca... Per certa gente ci vogliono i lavori forzati a vita.

  • Con 3 anni e 8 mesi in questo Stato non si va in galera! un buffetto, un rimbrotto e pena sospesa.

  • Un po’ di galera gli farà bene

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Stadio della Roma: l'assessore Frongia indagato per corruzione

  • La linea gialla

    Non è mai colpa sua

  • Politica

    De Vito arrestato, si riapre lo scontro Raggi Lombardi: "Gli dissi di dimettersi, la sindaca invece con Giampaoletti..."

  • Cronaca

    Scale (im)mobili, Raggi quasi: la Sindaca valuta la revoca della manutenzione. Procura apre indagine

I più letti della settimana

  • Presidente cinese a Roma: dal 21 marzo strade chiuse e una doppia 'green zone'

  • Ciclista morto sui binari del tram: addio a Valerio Nobili, medico luminare del Bambino Gesù

  • Barberini: la scala mobile si accartoccia, scene di panico. Chiusa la stazione. Il racconto di un testimone

  • Borghesiana: sorpasso azzardato con l'auto rubata, cinque feriti. Tre sono gravi

  • Ora legale nel 2019: quando spostare le lancette

  • Paura a Grottaferrata: bus Cotral finisce in una scarpata. Sette feriti

Torna su
RomaToday è in caricamento