"Tranquilli, ho un permesso speciale": evade dai domiciliari e passeggia in strada

Protagonista della vicenda è un ragazzo di 23 anni, appartenente alla nota famiglia dei Bevilacqua

E' stato sorpreso mentre passeggiava tranquillo lungo via Antonio Lucci, nella zona di Primavalle. A fermarlo i Carabinieri della Stazione Bravetta che ben lo conoscevano credendolo agli arresti domiciliari. Fermato, gli hanno chiesto cosa ci facesse in giro, lui ha tentato confonderli, blaterando di un fantomatico "permesso speciale".

Il protagonista della vicenda è un ragazzo di 23 anni, appartenente alla nota famiglia dei Bevilacqua, già con numerosi precedenti alle spalle e attualmente ristretto agli arresti domiciliari.

I Carabinieri, suo malgrado, non hanno abboccato alla fandonia e, dopo aver accertato l'assoluta inesistenza di permessi per uscire dalla sua abitazione, lo hanno nuovamente arrestato con l'accusa di evasione. Bevilacqua è stato ammanettato e portato in caserma, dove è stato trattenuto a disposizione dell'Autorità Giudiziaria in attesa del rito direttissimo.

Potrebbe interessarti

  • Atac: tutti gli abbonamenti agevolati

  • Il miglior pane d'Italia: il Gambero Rosso premia due forni di Roma con il massimo dei voti

  • Distributori di Benzina "No Logo": dove il pieno costa meno

  • 7 laghi meravigliosi da visitare nei dintorni di Roma

I più letti della settimana

  • Sciopero: domani a Roma metro e bus a rischio. Gli orari e tutte le informazioni

  • Terremoto Roma: scossa avvertita in diverse zone della città. Epicentro a Colonna

  • Sciopero a Roma, martedì 25 giugno metro e bus a rischio: tutte le informazioni

  • Atac: tutti gli abbonamenti agevolati

  • Uccide la moglie e poi si spara: i due coniugi non riuscivano a pagare l’affitto

  • Il miglior pane d'Italia: il Gambero Rosso premia due forni di Roma con il massimo dei voti

Torna su
RomaToday è in caricamento