Pugni al volto, poi le rapine: minorenni vittime del branco. A capo due 16enni

Le altre aggressioni violente anche a piazza del Popolo e piazzale Flaminio

Prima gli insulti, poi i pugni al volto, quindi le rapine. Un modus operandi definito. Così il branco terrorizzava i minorenni che frequentavano le aree del Pincio, di Roma Nord e di Villa Borghese. Una operazione, quella dei Carabinieri della compagnia Roma Centro, iniziata a giugno (qui l'articolo) e conclusa nelle ultime ore con l'arresto dei due capi del branco. 

L'attività investigativa coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni della Capitale, ha permesso ai militari della Stazione di piazza Farnese di eseguire un'ordinanza di "sottoposizione alla misura del collocamento in comunità", emessa dal G.I.P., nei confronti di due 16enni romani.

Le due misure di oggi, si aggiungono alle denunce, scattate all'epoca dei fatti, nei confronti dei quattro complici intercettati dai Carabinieri, poche ore dopo la rapina, grazie all'acquisizione delle descrizione fornite dalle due vittime.

Nel corso delle indagini, i Carabinieri hanno accertato che, i due 16enni, già con precedenti, oltre ad essere considerati come i "capi della banda", sono stati riconosciuti come i più violenti.

Infatti nel primo episodio, uno dei due 16enni aveva sferrato un pugno al volto della prima vittima, solo perché quest'ultimo gli ha dato le spalle e quindi gli ha mancato di rispetto. Nel secondo episodio, la vittima è stata colpita al volto, perché ha tentennato nel consegnargli lo smartphone. I due arrestati sono stati collocati e affidati in comunità per i minori a disposizione dell'Autorità Giudiziaria competente.

I Carabinieri, a giugno, avevano già fermato i loro complici nei pressi di Villa Borghese. In loro possesso, furono rinvenuti uno smartphone e un abbonamento Atac rubati ad un 14enne romano.

Oggetti rapinati anche ad un'altra vittima nello stesso pomeriggio e con le stesse modalità, in via Giambattista Vico, nei pressi di piazzale Flaminio. Anche in quel caso, la vittima è stata aggredita con pugni al volto prima di essere derubata. La gang, oltre i due capi 16enni, era composta da due ragazze, una di Roma e una di Tivoli, e da altri due ragazzi romani. Tutti tra i 14 e i 16 anni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Federico Tomei morto in un incidente: calcio laziale in lutto per la perdita del 22enne

  • Granfondo Campagnolo, dal Colosseo ai Castelli Romani: strade chiuse e bus deviati

  • Incidente in via Casilina, schianto all'alba con la Smart: muore un ragazzo di 22 anni

Torna su
RomaToday è in caricamento