Lotta allo spaccio, 6 i pusher arrestati nelle ultime 24 ore

Scoperta una piantagione di 13 piante marijuana in via Cornelia, altri arresti per spaccio effettuati in via Principe Amedeo, piazza di Santa Maria Maggiore e, fuori Roma, ad Albano Laziale

Altra serie di colpi sferrati dalle autorità al mercato dello spaccio. I primi a cadere nella rete della Polizia sono stati due coniugi che coltivavano marijuana, in grossi vasi nel giardino della loro casa di via Cornelia. La coppia è stata arrestata ieri dagli uomini delle Volanti che hanno notato la singolare piantagione durante i servizi di controllo del territorio. Dalle fessure tra le ringhiere in metallo, che affacciano sulla strada, gli agenti hanno riconosciuto senza ombra di dubbio le foglie affusolate tipiche della pianta di marijuana, ed hanno deciso pertanto di effettuare un controllo. All’interno dell’appartamento poi i due incensurati hanno ammesso candidamente le proprie responsabilità. Nel corso della perquisizione, gli agenti hanno quindi sequestrato in tutto 13 piante, alcune sistemate dai i due in giardino mentre altre erano state ordinate su un terrazzo. Sono stati sequestrati anche 700 semi di marijuana, 2 pezzi di hashish 1 bilancino di precisione e 150 euro in contanti. Accompagnati negli uffici della Polizia i due sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

VIA PRINCIPE AMEDEO - Un altro arresto è stato effettuato, sempre nelle ultime 24 ore, dagli investigatori del Commissariato Esquilino in via Principe Amedeo. Un egiziano di 33 anni è stato sorpreso dagli agenti con alcune dosi di hashish nascoste nelle tasche dei pantaloni. Accompagnato in Commissariato anche per lui è scattato l’arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

PIAZZA SANTA MARIA MAGGIORE - Arrestato invece dagli investigatori del Commissariato Viminale un iracheno di 33 anni. Lo straniero, controllato dagli agenti in piazza di Santa Maria Maggiore, è stato trovato in possesso di alcune dosi di marijuana.

ALBANO LAZIALE - Sono stati trovati in possesso di numerose dosi di cocaina, e di materiale per il confezionamento due italiani di 34 e 21 anni. I due, sorpresi nel corso dei servizi di Polizia ad Albano, sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio dagli agenti del locale Commissariato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: positivi due minori della stessa famiglia, chiusi ristorante e centro estivo sulla Casilina

  • Coronavirus Roma, positivi al test sierologico dipendenti del Comune: martedì sanificazione degli uffici

  • Coronavirus: undici nuovi contagi nel Lazio, chiusi ristorante e centro estivo nella periferia est

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus, a Roma sette nuovi casi: undici in totale nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma città tre nuovi casi: trend in calo per i pazienti in terapia intensiva

Torna su
RomaToday è in caricamento