Quartaccio come Gomorra: 20 arresti, il narcotraffico di "donna Imma" nel fortino di via Andersen

Maxi blitz della Polizia nelle prime ore di oggi tra i palazzi di via Andersen. Durante la perquisizione odierna a casa di 'Donna Imma', sono stati sequestrati orologi di valore e 12mila euro

Aveva messo in piedi un giro di affari basato sul narcotraffico ispirato alla serie tv Gomorra. La Polizia, però, era da tempo sulle loro tracce e dalle prime ore di martedì 26 febbraio ha fatto scattare un blitz tra i palazzi di via Andersen, al Quartaccio. Gli agenti, con il supporto degli elicotteri che hanno sorvolato le zone di Torrevecchia e Primavalle, hanno arrestato 20 persone, tutti romani e tutti residenti nella stessa strada. 

Lo spaccato del Quartaccio ha consentito di verificare numerose analogie fra la realtà di via Andersen e quella dei quartieri napoletani infettati dalle mafie rappresentata nel serial televisivo Gomorra ed in particolare l'attinenza fra la personalità della boss dello spaccio alla vaccinara e la degenerata figura di Imma, moglie del boss di camorra Pietro Savastano. Una affinità, peraltro, che ha consentito ai detectives di ribattezzare l'operazione 'Donna Imma'.

Le indagini hanno visto la loro genesi nel 2015, durante le ricerche di un pericoloso rapinatore latitante. Il 6 agosto di quell'anno Massimiliano Vastante, noto come 'Sanpipponio', riuscì ad evadere mentre era ricoverato presso il Policlinico Agostino Gemelli, facendo perdere le proprie tracce. La caccia all'uomo intrapresa in quel periodo puntò i fari sulla zona del Quartaccio. Qui la compagna del latitante, 'Donna Imma' appunto, i suoi figli e altri due soci, avevano messo in piedi una attività di spaccio di sostanze stupefacenti dall'interno dello stabile dove vivevano sia per sostenere loro stessi, ma anche la latitanza di 'Sanpipponio'.

La cattura e la successiva morte di Vastante, però, non hanno fermato gli affari di 'Donna Imma' e dei suoi sodali. Nel corso dagli anni si sono susseguite operazioni, anche con l'ausilio delle intercettazioni telefoniche disegnando così un quadro chiaro. 

POLIZIA QUARTACCIO111-2

Il video del blitz al Quartaccio: l'operazione Donna Imma

Lo spaccato davanti agli occhi degli investigatori e dell'Autorità Giudiziaria durante le indagini ha raccontato come via Andersen era ormai diventata una piazza di spaccio in stile Gomorra. Le indagini hanno infatti ampiamente dimostrato la capacità della compagine criminale di produrre reddito attraverso il narcotraffico. Nei mesi si sono susseguiti numerosissimi arresti di esponenti del gruppo criminale per spaccio di stupefacenti, sequestri di migliaia di confezioni di cocaina e crack per quantità notevolmente superiori al chilogrammo, diversi chili di hashish, due pistole con munizionamento anche di diverso calibro. Il tutto ricondotto puntualmente all'interesse sociale criminale.

Il fatturato annuo dell'organizzazione, difficilmente quantificabile ma che si misura chiaramente utilizzando quali unità i milioni di euro, è stato ora stroncato. Durante la perquisizione odierna a casa di 'Donna Imma', sono stati rinvenuti e sequestrati orologi di valore tra cui 3 Rolex, un Cartier ed un Patek Philippe oltre a 12 mila euro in contanti ed un disturbatore di frequenza (Jammer). La Polizia, negli appartamenti dei sodali, ha rinvenuto pure due chili di droga pronta per lo spaccio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • O' Principe di Tor Bella Monaca, spaccio h24 e vita in stile Gomorra: così la palazzina è diventata il suo fortino

  • Vede i ladri in casa dalle immagini video, arrestati dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Spari a corso Francia: ladri di Rolex si schiantano contro auto della polizia dopo inseguimento

  • Terremoto a Roma: scossa ai Castelli Romani avvertita nella Capitale

  • Tragedia sulla Tuscolana: accusa malore nel negozio e muore

Torna su
RomaToday è in caricamento