Salario, fiamma ossidrica e saldatore: così ripuliscono le case di chi è in vacanza

In manette due malviventi. I ladri una volta forzata la porta finestra ed entrati in casa, hanno saldato la porta d'ingresso dall'interno per operare indisturbati

Fiamma ossidrica e saldatore. Così due ladri specializzati in furti in appartamenti di lusso colpivano. I due sono stati scoperti e arrestati dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, grazie anche alla segnalazione di alcuni condomini di un elegante palazzo ubicato nel quartiere Trieste. Si tratta di un romano di 58 anni, già noto alle forze dell’ordine, e un romeno di 30 anni residente a Villalba di Guidonia, con diversi precedenti analoghi.

I FURTI - Colpivano gli appartamenti di chi era in vacanza. I ladri, questa volta, avevano preso di mira l'appartamento di un professionista, che si trovava in villeggiatura con la famigli. Per entrare nella casa situata al terzo piano di uno stabile di corso Trieste, hanno quindi forzato una porta finestra.

LA FIAMMA OSSIDRICA - Non è ancora chiaro come i ladri siano riusciti a raggiungere il balcone, dal tetto o arrampicandosi da alcune condotte dello stabile. Una volta forzata la porta finestra ed entrati in casa, hanno saldato la porta d'ingresso dall'interno per operare indisturbati e impedire l’ingresso ad eventuali proprietari o forze dell’ordine. Con la fiamma ossidrica hanno poi scassinato la cassaforte a muro presente nell’abitazione.

UN INCENDIO - Quello che non avevano preventivato i ladri è che la parte in legno della porta d’ingresso potesse prendere fuoco dopo l’utilizzo della fiamma per la saldatura delle parti metalliche.

Quando i Carabinieri sono intervenuti, hanno infatti trovato la porta sigillata dalla saldatura e in fiamme. E’ stato così richiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco che hanno messo a disposizione l’autoscala con la quale anche i Carabinieri sono saliti nell’appartamento arrestando due ladri.

ARRESTATI - Sequestrati dai Carabinieri una bombola di ossigeno e una di propano, messe in sicurezza dal personale dei Vigili del Fuoco, un piede di porco, una scala in corda lunga più di 16 metri, con arpioni, cacciaviti, guanti ed un telefono cellulare.

Dopo l’arresto i due sono stati accompagnati in caserma e nella notte, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, ristretti presso il carcere di Regina Coeli.

NRM - L'attrezzatura sequestrata dai Carabinieri alla banda di ladri (2)-2

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Campidoglio, protestano contro il M5s: daspo per 25 lavoratori della Multiservizi

    • San Basilio

      San Basilio, fogne rotte e topi nelle case del Comune: esplode la rabbia dei cittadini

    • Cronaca

      Omicidio a Tor Vergata: agguato in strada, 43enne ucciso da quattro colpi di pistola

    • Cronaca

      Alessandrino, prima la rapina poi l'inseguimento. Testimoni: "Spari in strada"

    I più letti della settimana

    • Castro Pretorio, 20enne trascinata dietro ai cassonetti e violentata da due uomini

    • "C'è un uomo con un fucile": scatta l'allarme ma era solo una scopa

    • Omicidio a Tor Vergata: agguato in strada, 43enne ucciso da quattro colpi di pistola

    • 25 aprile, tutte le manifestazioni per la Festa della Liberazione

    • Incidente sulla Pontina, carambola tra auto: dopo lo scontro una finisce ribaltata

    • Sale sul tetto di un treno in sosta: 18enne romano muore folgorato

    Torna su
    RomaToday è in caricamento