Bancarotta: arrestato imprenditore e sigilli al bar Farnese e Benji

Arrestato l'imprenditore Silvio Valter e tre prestanomi per bancarotta fraudolenta. Sigillati due famosi bar della capitale: il bar Farnese di via dei Baullari e il Benji di piazza Mazzini

Due famosi bar romani, il Benenji di piazza Mazzini e il Farnese di via dei Baullari, sono stati sigillati, al termine di una operazione della Guardia di Finanza che ha portato all'arresto dell'imprenditore Silvio Valter, di tre suoi prestanomi e, infine, al sequestro delle società proprietarie dei due famosi bar.
L'ipotesi investigativa che ha guidato le fiamme gialle riguarda: bancarotta fraudolenta, per un passivo di circa 10 milioni di euro, derivante dal fallimento di alcune aziende riconducibili all'imprenditore Silvestro Valter, deliberatamente condotte al dissesto e svuotate del loro patrimonio, in danno dei propri creditori.
Lo svuotamento delle società sarebbe avvenuto attraverso fittizie operazioni di riorganizzazione societaria, passaggi di quote azionarie e operazioni commerciali simulate, anche con una società svizzera e una lussemburghese riconducibili allo stesso Silvestro.
L'operazione conclude le indagini di polizia giudiziaria, coordinate dal sostituto procuratore Stefano Fava, del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Roma che stamani ha eseguito le ordinanze di custodia cautelare.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta dal viadotto: morto imprenditore del crack Qui!Group

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

Torna su
RomaToday è in caricamento