Valmelaina, in casa armi detenute illegalmente: arrestato

I Carabinieri hanno trovato una pistola semiautomatica Beretta e un Revolver “Smith & Wesson”

Detenzione illegale di armi da sparo. Con questa accusa, ieri pomeriggio, i Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia Roma Cassia hanno arrestato un 38enne romano, senza occupazione e con precedenti.

Da qualche tempo, i Carabinieri tenevano sotto controllo l’uomo poiché fortemente sospettato di essere in possesso di armi di dubbia provenienza. Dopo diversi servizi di appostamento e localizzata l’abitazione del 38enne, nella zona di Valmelaina, i Carabinieri lo hanno fermato per effettuare accurati accertamenti.

Ispezionati il veicolo e la casa del fermato, i Carabinieri hanno rinvenuto, occultate in una scatola nella sua camera da letto, una pistola semiautomatica Beretta, calibro 6,35, con matricola abrasa, nel cui caricatore vi erano 2 munizioni illegalmente detenute, ed una pistola  Revolver “Smith & Wesson”, calibro 3,57, completa di 17 munizioni, ed intestata ad una persona defunta.

Le armi sono state sequestrate e inviate presso i competenti uffici affinché si accerti un loro eventuale utilizzo in azioni delittuose. L’arrestato è stato portato e trattenuto in caserma in attesa del rito direttissimo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

Torna su
RomaToday è in caricamento