Armato di coltello aggredisce la sua ex fidanzata e le sbatte la testa contro un muro

A dare l'allarme è stata l'amica della vittima che ha telefonato alla Polizia. In manette è finito un 22enne

Con la scusa di un chiarimento l'ha avvicinata e poi, armato di coltello, l'ha aggredita. E' successo nel pomeriggio del 16 agosto a Torpignattara. A finire in manette un 22enne cinese arrestato dalla polizia con le accuse di di violenza privata e lesioni personali aggravate.

Il giovane ha aspettato che la ragazza, una connazionale, rientrasse in casa. Prima ha minacciato gli amici della vittima costringendoli ad allontanarsi e poi, sotto la minaccia del coltello, ha costretto la ragazza a seguirlo all'interno dell'androne dove ha dato sfogo alla sua ira prendendola a schiaffi e facendole battere il capo contro un muro.

A dare l'allarme è stata la sua amica che ha telefonato alla polizia. Quando gli agenti del Commissariato Porta Maggiore sono arrivati sul posto, hanno trovato la giovane sulle scale dell'abitazione sconvolta e visibilmente agitata, ancora trattenuta per un braccio dal suo ex.

Inutile il tentativo di quest'ultimo di nascondere l'arma dietro un cestino della spazzatura, che è stata rinvenuta poco dopo dai poliziotti. Il 22enne è stato così arrestato. La donna invece ha riportato lesioni giudicate guaribili in cinque giorni per trauma cranico e alla spalla.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 14 e domenica 15 settembre

  • Ragazza impiccata al parco giochi, il ritrovamento dopo una notte di ricerche. Il racconto del custode

  • Ecco il Salario Center: a Roma nord un nuovo centro commerciale

Torna su
RomaToday è in caricamento