Don Bosco, nascondeva droga e manganello: giovane denunciato con l'app Youpol

L'app consente di prevenire e contrastare i fenomeni del bullismo e dello spaccio di sostanze stupefacenti

Un giovane è stato denunciato grazie a  'YouPol', la nuova applicazione della Polizia di Stato, fruibile da smartphon, tablet e computer, creata per contrastare i fenomeni del bullismo e dello spaccio di sostanze stupefacenti. Il sistema consente l'accesso in forma anonima e l'invio di messaggi alla Polizia.

Ed è proprio grazie a questa applicazione che gli  agenti della Polizia di Stato del Reparto Volanti, sono riusciti a denunciare un 18enne romano. Quando sull'app è giunta la segnalazione di spaccio in via Livia Drusilla, la sala operativa della Questura ha immediatamente inviato sul posto gli agenti del Reparto Volanti.

L’atteggiamento di un giovane accanto ad uno scooter,  ha insospettito i poliziotti che hanno deciso di procedere ad un controllo più accurato: nella tasca dei pantaloni il ragazzo nascondeva una bustina con 3 involucri contenenti alcuni grammi di hashish e le chiavi del motociclo, risultato rubato.

Inoltre, all’interno del bauletto, è stato sequestrato un manganello telescopico di metallo. Al termine degli accertamenti il fermato è stato accompagnato negli uffici del commissariato Casilino Nuovo, dove è stato denunciato per ricettazione e porto ingiustificato di armi o oggetti atti ad offendere.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 14 e domenica 15 settembre

  • Ragazza impiccata al parco giochi, il ritrovamento dopo una notte di ricerche. Il racconto del custode

  • Ecco il Salario Center: a Roma nord un nuovo centro commerciale

Torna su
RomaToday è in caricamento