Raggira l'anziana vicina di casa, la mette in casa di cura e si fa intestare i beni

Il caso della donna era stato trattato da Le Iene in una puntata andata in onda lo scorso aprile. I fatti nella zona di Fonte Nuova

Si è guadagnata la fiducia dell'anziana vicina di casa per poi ottenere l'affidamento e mettere in atto i suoi intenti facendosi intestare con atti notarili case, beni e conti correnti. Vittima di una donna 55enne originaria di Bergamo, un'anziana residente a Fonte Nuova molto conosciuta nell'area del Comune Nomentano, dove era stata anche candidata consigliere comunale. Giornalista iscritta all'ordine dal 1970 è però caduta nella tela della sua vicina di casa che, dopo averne ottenuto l'affidamento, l'ha messa in una casa di cura appropiandosi dei suoi beni. Per questo i carabinieri della Stazione di Mentana hanno arrestato la 55enne, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare, con l’accusa di aver circuito la 77enne di Fonte Nuova.

PUNTATA DE LE IENE - Il caso dell'anziana era stato trattato in un servizio de Le Iene, andato in onda su Italia Uno lo scorso 21 aprile. A contattare la giornalista Giovanna Nina Palmieri i tanti amici della 77enne, con la giornalista del programma Mediaset che mandò in onda una puntata dal titolo eloquente: "Prigioniera in una casa di riposo".

PROCURATRICE GENERALE - A trattare il caso sono poi stati i carabinieri di Mentana, coordinati dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma, hanno accertato che l’indagata, abusando dello stato di infermità e deficienza psichica dell’anziana a lei affidata, dopo essersi fatta nominare procuratrice generale della stessa, alienava tre immobili, siti tra Roma e Ladispoli, per una somma complessiva di 268.000 euro, svuotava il conte corrente bancario della vittima, dove erano depositate alcune miglia di euro, ed estingueva alcuni fondi di investimento per circa 5000 euro, appropriandosi illegittimamente di tutto il ricavato.

NELLA CASA DI RIPOSO - Le investigazioni hanno evidenziato che l’indagata aveva affidato l’anziana ad una casa di riposo di Fonte Nuova, allontanandola dai suoi affetti ed amicizie, impedendole di fatto di gestire il suo patrimonio e non tenendo conto, tra l’altro, di un precedente testamento olografo in cui la persona offesa manifestava la volontà di devolvere i suoi beni ad un’associazione di volontariato.

ARRESTI DOMICILIARI - Nella circostanza, i conti correnti e libretti postali intestati all’indagata sono stati sequestrati, mentre la stessa è stata posta ai domiciliari presso la sua abitazione, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Roma.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Incidente sul Raccordo Anulare: morto giovane agente immobiliare

  • Metro A, nuova fase dei lavori: per 6 giorni stop tra San Giovanni e Ottaviano

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Donna trovata morta nei boschi: era a Fiumicino per il matrimonio della figlia

Torna su
RomaToday è in caricamento