Anziana morta a Montesacro dopo una rapina: fermata la banda di ladri

I Carabinieri e la Polizia, in una operazione congiunta, hanno identificato e fermato le cinque persone entrate nell'appartamento della signora Anna

Sono stati fermati tra Roma, Torino e Ventimiglia. Qualcuno si era già attrezzato per fuggire. Sono cinque le persone, tutte fermate, per il furto avvenuto in via Pizzo Bernina, a Montesacro, divenuto tragicamente di attualità per la morte della signora Anna Tomasino, la pensionata 90enne deceduta a causa delle gravi ferite riportate proprio in quella circostanza. 

Banda di ladri arrestata dopo la rapina a Montescro

La banda di cinque persone, quattro di origine serba ed uno di origine bosniaca tra i 20 e 42 anni, è stata sgominata e bloccata in una operazione dei Carabinieri della Compagnia Casilina, supportati dalla Squadra Mobile della Polizia. Le indagini erano partite subito dopo il furto, avvenuto alle 21 dello scorso 5 maggio, la conseguente morte di Anna. 

La svolta è arrivata quando uno dei componenti del gruppo ha manifestato la volontà di costituirsi, presentandosi presso la Stazione Carabinieri di Cinecittà. I primi elementi indiziari raccolti hanno consentito di risalire ai suoi complici che nel frattempo, in fuga, si erano allontanati dalla Capitale.

Ladri arrestati tra Roma, Torino e Ventimiglia

L'intensa attività info-investigativa ha consentito ai Carabinieri, nel giro di poche ore di rintracciare tutti i componenti della banda: uno di loro è stato rintracciato presso il campo nomadi di via Salviati, un altro nei pressi della stazione ferroviaria di Pomezia - Santa Palomba ed un terzo in provincia di Torino, quest'ultimo rintracciato grazie alla collaborazione fornita dai Carabinieri della Compagnia di Moncalieri.

Le indagini svolte sul quinto componente della banda, di nazionalità serba, hanno consentito di verificare che lo stesso, nella mattinata di domenica, era stato arrestato dalla Polizia di Frontiera di Ventimiglia perché ad un controllo era risultato irregolare nel territorio nazionale, nel quale aveva fatto rientro dopo essere stato espulso.

Cosa è successo in casa di Anna Tomasino 

Secondo le prime ammissioni rese ai Carabinieri, la sera del 5 maggio scorso, i cinque avevano raggiunto via Pizzo Bernini per commettere il furto all'interno dell'abitazione dell'anziana donna, al secondo piano dello stabile. Dopo aver infranto il vetro di una finestra ed aver fatto irruzione, hanno sorpreso l'anziana, che nel frattempo, era riuscita ad allertare una vicina di casa telefonandole. Uno dei malviventi, nel tentativo di bloccare la richiesta d'aiuto della donna, l'avrebbe aggredita da dietro tramortendola

Le urla dell'anziana hanno attirato i condomini che, a loro volta, hanno allertato i soccorsi e raggiunto l'appartamento ma la 90enne era già riversa a terra in una pozza di sangue. Immediata la corsa al Policlinico Umberto I, dove l'anziana è arrivata con un trauma cranico. E' morta nella giornata di lunedì 6 maggio. Il cadavere, portato presso l'obitorio dell'Istituto di Medicina legale del Policlinico Gemelli, ha confermato l'ipotesi della caduta con "impatto violento".

Arrestati i cinque ladri dopo la morte di Anna Tomasino

I ladri, poi fuggiti a bordo di un'auto, recuperata, sequestrata e trovata nella disponibilità di un bosniaco abitante nel campo di via Salviati. I cinque erano rimasti irreperibili fino alla notte scorsa quando è scattato il blitz tra Roma, Torino e Ventimiglia. Ora sono ritenuti responsabili di rapina pluriaggravata in concorso e dell'omicidio. Gli arrestati, espletate le formalità di rito, sono stati tradotti presso le case circondariali dei luoghi in cui è avvenuta la cattura, in attesa dell'interrogatorio di convalida

Il caso della signora Anna ha scosso il quartiere. "Esprimo grande soddisfazione per il lavoro e le indagini svolte dalle forze dell'ordine. Augurandomi che così feroci delitti non abbiano mai più a ripetersi", ha commentato Giovanni Caudo, Presidente del III Municipio.

Salvini: "Espelleremo subito i rom"

"Ringrazio le forze dell'ordine che fra stanotte e stamattina hanno beccato i 5 rom, guarda caso stranieri, che hanno ucciso durante una rapina un'anziana di 90 anni, e contiamo di poterli espellere nell'arco di poco tempo perche' di questa gente in Italia ne abbiamo le scatole piene. Non abbiamo più bisogno di questa gente qua", ha commentato il ministro dell'Inferno, Matteo Salvini, parlando durante un comizio elettorale a Lumezzane (Brescia).

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 14 e domenica 15 settembre

  • Ragazza impiccata al parco giochi, il ritrovamento dopo una notte di ricerche. Il racconto del custode

  • Ecco il Salario Center: a Roma nord un nuovo centro commerciale

Torna su
RomaToday è in caricamento