menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Estorce denaro a commerciante dai domiciliari: arrestato Antonio Casamonica

Il figlio di Vittorio venne sottoposto a misura cautelare lo scorso anno assieme ad altri 8 appartenenti alla nota famiglia

Estorsioni e minacce di morte nei confronti di un commerciante nonostante fosse agli arresti domiciliari. Torna alla ribalta della cronaca romana il nome di Antonio Casamonica, figlio di Vittorio, i cui funerali la scorsa estate con carrozze con cavalli neri e petali di fiori lanciati da un elicottero che sorvolò i cieli del Don Bosco crearono scalpore in tutti il mondo. Già arrestato lo scorso marzo, assieme ad altre otto persone fra fratelli e cugini dell'omonina famiglia, per un giro di usura con tassi al 76mila per cento, Antonio Casamonica è finito nuovamente in manette nella mattinata di ieri.

LE INDAGINI - A scoprire l'attività svolta da Antonio Casamonica, nonostante la misura cautelare degli arresti domicilari,  gli agenti della Polizia di Stato del
commissariato Vescovio, diretto dal dottor Andrea Sarnari. Le indagini, meticolosamente condotte, hanno permesso agli investigatori di appurare che il pregiudicato, incurante della misura degli arresti domiciliari alla quale era stato recentemente sottoposto, ha tentato nuovamente di estorcere denaro minacciando di morte un noto commerciante romano da anni vessato dal clan.

NUOVO ARRESTO - In virtù del mandato di arresto emesso dall’ autorità giudiziaria, per il Casamonica si sono aperte le porte del Carcere di Regina Coeli .

Potrebbe interessarti

Commenti (2)

  • a questo punto lo farei uscire con l'indulto o con la buona condotta o magari perchè si è comportato bene mezz'ora in carcere. Le forme alternative di detenzione a pluripregiudicati sono davvero un'idiozia tutta Italiana.

  • Mi raccomando, eh? Ora rilasciamolo fra un paio di giorni e rimettiamolo ai domiciliari, così può continuare a fare il suo onesto lavoro indisturbato...

Più letti della settimana

  • Cronaca

    Meteo a Roma, forte vento sulla Capitale: allerta della Protezione Civile

  • Incidenti stradali

    Incidente in via Appia, motociclista contro auto: morto decapitato

  • Cronaca

    Sciopero venerdì 20 maggio, 5 sindacati differiscono la protesta

  • Cronaca

    Omicidio a Prati: gestore di una vineria ucciso da un tassista

Torna su