Telefona a Radio Globo e annuncia il suicidio. Dj lo salva assieme alla polizia

Eroe di giornata Federico De La Vallée. L'uomo è stato trovato nei pressi dei binari della metro e convinto a desistere dai propri intenti suicidi

Immagine di repertorio (foto Pixabay)

Ha chiamato in diretta Radio Globo ed ha annunciato di volersi suicidare. La chiamata choc è arrivata nella mattina di mercoledì 15 maggio nel corso della puntata Morning Show. L’ascoltatore, che ha detto di chiamarsi Roberto ed avere 49 anni, ha annunciato in onda la sua intenzione di farla finita.

"Ho scelto di farla finita con questa vita - ha esordito Roberto -. Mi trovo in una situazione che non posso più affrontare quindi la decisione è questa". "Non sto scherzando - ha poi aggiunto sempre in diretta radiofonica -. Ho chiamato per salutare tutti. Sono in macchina, in viaggio per la destinazione in cui ho deciso di farla finita".

I conduttori del Morning Show hanno tenuto in onda la telefonata per prendere tempo e riuscire a contattare tempestivamente le Forze dell’Ordine. Grazie al lavoro congiunto di Radio e Polizia di Stato, l’uomo è stato identificato e raggiunto in via Mattia Battistini, a Primavalle, prima da uno speaker del programma, Federico De La Vallée, che ha provato a supportarlo e a temporeggiare fino all’arrivo di una pattuglia in borghese del commissariato Primavalle di Polizia. Gli agenti hanno così prontamente avviato le procedure del caso, facendo arrivare un’ambulanza e portando l’uomo con sé in Commissariato.

Contattato da RomaToday è lo stesso Federico De La Vallée a raccontare gli attimi concitati della telefonata: "Mi sono limitato ad ascoltarlo, a farlo parlare, così come ha fatto Matteo dalla redazione per evitare che facesse quello che non doveva fare - le parole del Dj di Radio Globo -. Abbiamo cercato anche con Roberto Marchetti di capire se fosse uno scherzo ma dalla voce era troppo sincero. Ci siamo allarmati subito". Lo speaker radiofonico raggiunge quindi l'aspirante suicida in prossimità della stazione Battistini della metro, a pochi metri dai binari dove voleva gettarsi all'arrivo del treno. 

Poi l'arrivo dei polizitotti che, adottando tutte le cautele del caso, appena hanno notato il noto conduttore radiofonico conversare con il soggetto ricercato, si sono avvicinati bloccandolo malgrado il tentativo di fuga, riuscendo a calmarlo ed esortandolo dal non commettere l’insano gesto.

L’opera di persuasione svolta dagli agenti nei confronti dell’uomo ha consentito loro di apprendere la natura del problema e cercare delle soluzioni offrendosi di aiutarlo. Ciò ha dato fiducia al 49enne che ha seguito gli agenti negli uffici del commissariato, dove il personale si è subito attivato nel contattare i diversi enti interessati per cercare di risolvere le sue difficoltà.

Una notizia con un doppio lieto fine dato dalla solidarietà dei radioascolatori di Radio Globo, che una volta sentita la storia dell'aspirante suicida hanno raccolto del denaro spontaneamente assieme allo staff del Morning Show per aiutarlo a sanare il suo debito.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta dal viadotto: morto imprenditore del crack Qui!Group

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

Torna su
RomaToday è in caricamento