Adesivi Anna Frank all'Olimpico: salgono a 20 gli identificati, tra loro anche due ex Daspo

Continuano le indagini della Procura di Roma per istigazione all'odio razziale

Salgono a 20 i tifosi della Lazio identificati per gli adesivi antisemiti, fra i quali quelli di Anna Frank con la maglia della Roma, affissi domenica nella curva Sud dello stadio Olimpico. Le indagini della Polizia continuano grazie anche all'acquisizioni delle immagini delle videocamere di sorveglianza dell'impianto romano. 

Tra i cinque nuovi identificati, due hanno precedenti. Uno è un uomo di 46 anni, conosciuto alle forze dell'ordine, e già sottoposto a Daspo per tre volte, l'ultima conclusa nel 2013 dopo un'assenza dagli stadi per 5 anni. Con lui c'era anche un 53enne, anche lui già sottoposto a Daspo in passato. Una pena che concluse nel 2016. 

Nei giorni scorsi anche altri ultras furtono identificati, fra loro anche due minori, un giovane di 17 anni ed un 13enne. I responsabili rischiano un Daspo sino ad 8 anni, nei loro confronti potrebbe essere contestata anche l'aggravante dell'odio razziale prevista dalla Legge Mancino. 

Leggi anche

Caso Anna Frank, i consigliere grillino: "Ci distraggono per votare il Rosatellum"

Lotito depone corone di fiori in Sinagoga: "Sempre contrari a razzismo"

La vergogna antisemita fa il giro del mondo

Il risveglio degli Irriducibili della Lazio

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento