Spari a Magliana: è morto Andrea Gioacchini, vittima dell'agguato davanti un asilo

Gioacchini, anni fa, rimase coinvolto nella vicenda dell'estorsione ai danni di un imprenditore per la quale venne condannata anche Tamara Pisnoli, ex moglie di Daniele De Rossi

Foto Ansa

Il colpo alla testa è stato fatale: Andrea Gioacchini è morto a Roma. Il pregiudicato di 34 anni, vittima dell'agguato del 10 gennaio nel quartiere di Magliana, è deceduto all'ospedale San Camillo. Era stato ricoverato, nel reparto di terapia intensiva, dopo essere stato ferito da un colpo di pistola davanti all'asilo nido Mais E Girasole, in via Castiglion Fibocchi, dove aveva appena lasciato i figli. Con lui anche la compagna, romena, ferita all'inguine. Lei è ancora monitorata dai medici.

I fatti sono accaduti giovedì, intorno alle 8:50. Andrea Gioacchini era appena risalito in macchina quando è stato affiancato da uno scooter e una persona a volto coperto ha sparato alcuni colpi centrandolo alla testa. Quindi il sicario è fuggito. Sulle sue tracce gli agenti di Polizia. 

Gioacchini, sottoposto a sorveglianza speciale dalle forze dell'ordine, alcuni anni fa era rimasto coinvolto nella vicenda dell'estorsione ai danni di un imprenditore per la quale venne condannata anche Tamara Pisnoli, ex moglie del calciatore Daniele De Rossi. Per questa vicenda aveva patteggiato il 22 dicembre del 2015 una condanna ad 8 mesi. 

Sul caso ne è nata anche un querelle politica. Da una parte i grillini e la Sindaca Virginia Raggi che hanno sottolineato come "Roma ha bisogno di più poliziotti come annunciato da Matteo Salvini" e che "non è più possibile aspettare". Dall'altro la risposta piccata del Ministro dell'Interno. 

Nel frattempo, però, il quartiere della Magliana ha paura di tornare negli anni bui della Banda. Si è tornato a sparare e molti residenti hanno paura. "Sto pensando di andarmene", dice una donna. E un'altra: "Abito qui da un anno e mi è sempre sembrata una zona tranquilla. Non pensavo potessero succedere cose del genere, di notte sola non camminerò più".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Chi usa le pistole non è capace a difendersi. Tutti leoni con una pistola in mano. Ora questi due figli non vedranno più il loro papà. Che ha sbagliato o no certe cose le fanno soltanto i vili. Davanti un asilo poi. Assassino pezzo di mexxda

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "Spartiamoci questi soldi": così Marcello De Vito voleva passare all'incasso

  • Politica

    Arresto De Vito, Berdini: "Raggi si assuma la responsabilità delle sue scelte politiche"

  • Cronaca

    Barberini: la scala mobile si accartoccia, scene di panico. Chiusa la stazione. Il racconto di un testimone

  • Politica

    Arresto De Vito, dallo Stadio agli ex Mercati Generali: ecco le operazioni urbanistiche della "Congiunzione astrale"

I più letti della settimana

  • Presidente cinese a Roma: dal 21 marzo strade chiuse e una doppia 'green zone'

  • Ciclista morto sui binari del tram: addio a Valerio Nobili, medico luminare del Bambino Gesù

  • Borghesiana: sorpasso azzardato con l'auto rubata, cinque feriti. Tre sono gravi

  • Paura a Grottaferrata: bus Cotral finisce in una scarpata. Sette feriti

  • Ora legale nel 2019: quando spostare le lancette

  • "No a perquisizioni razziste sul bus": il cartello sulle pensiline Atac contro le forze dell'ordine

Torna su
RomaToday è in caricamento