Sciopero, caos tra Anagnina e Cinecittà: i passeggeri occupano il treno

Metro A chiusa per lo sciopero dalle 8.30. Alle 8.15 i passeggeri entrati speravano di riuscire a prendere il treno che però non è partito. Quindi la richiesta di uscire, alla quale ha fatto seguito l'occupazione del convoglio

Sciopero con momenti di caos al capolinea della metro A ad Anagnina. Alle 8.30 è scattata la fine della fascia di garanzia. Al capolinea sud della linea arancione è andata in scena una vera e propria rivolta dei passeggeri. Gli ultimi ingressi tra le 8.15 e le 8.20, con la certezza di riuscire a prendere le ultime 4 metro previste in partenza. Una speranza vana però. Nel lasso di tempo nessun treno è partito.

Alle 8.35 la beffa. Nonostante i biglietti pagati, nonostante la fascia di garanzia rispettata, la richiesta degli addetti di abbandonare la stazione, costretta a chiudere per mancanza di addetti. Tra i passeggeri automatico è partito il moto di rivolta, con l'occupazione del convoglio in quel momento presente in stazione. Seduti, nessuno con l'intenzione di mollare, hanno costretto il macchinista a muovere verso Cinecittà. Da qui molti sono scesi per prendere il taxi. Molti altri invece sono rimasti a bordo, con i treni al buio. Buio calato anche in stazione.

Mentre scriviamo, 9.20, l'occupazione è ancora in corso. Alle ore 10 i treni destinati al deposito sono bloccati in coda al treno. Il macchinista ha richiesto di portare i passeggeri a Termini, ma non sarebbe stato autorizzato. Alle 10.36 i vigilantes presenti a Cinecittà hanno chiamato la polizia per chiedere di sgomberare banchina e treno.

LA RICOSTRUZIONE - A raccontare quanto accaduto una passeggera. "Giunti a Cinecittà, il macchinista ha detto di essere in sciopero. Ha fermato il treno ed a quel punto, per paura del linciaggio di noi viaggiatori, si è dato alla fuga lungo i binari. Da Anagnina è giunto un altro treno, il cui macchinista, non in sciopero ma a fine turno, si è offerto di portare il treno fermo davanti a lui quantomeno a Termini. L'autorizzazione è stata negata. Da lì il caos, con le proteste in banchina e i vigilantes a cercare di calmare gli animi. Alle 10.30 la richiesta di intervento della polizia, giunta sul posto alle 11".

IL GARANTEL'Autorità di garanzia per gli scioperi e' in contatto, da questa mattina, con la Prefettura di Roma e l'Azienda Atac SpA per ottenere con urgenza ogni utile informazione circa eventuali disservizi, conseguenti allo sciopero del trasporto pubblico locale in corso, denunciati da diversi utenti e dagli organi di informazione. "Qualora venissero rilevate violazioni di legge, l'Autorità non esiterà ad aprire un procedimento, per valutare l'adozione delle relative sanzioni".

 

PASSEGGERI LASCIATI AL BUIO A CINECITTA'

CAOS A PONTE LUNGO: PROTESTE CONTRO I MACCHINISTI

A RE DI ROMA RIVOLTA CONTRO IL MACCHINISTA DEL TRENO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco traffico, a Roma vietati tutti i diesel anche mercoledì 15 e giovedì 16 gennaio

  • Blocco auto, a Roma martedì diesel vietati fino agli Euro 6: tutte le informazioni

  • Blocco traffico, a Roma diesel fino a Euro 6 vietati anche venerdì 17 gennaio

  • Il Comune di Roma assume, 1512 i posti a disposizione: ecco il concorsone

  • Blocco traffico, a Roma diesel vietati anche domani: smog ancora alle stelle

  • Blocco auto: chi può circolare a Roma domani 19 gennaio

Torna su
RomaToday è in caricamento