Ippodromo Capannelle: protesta in Campidoglio, allevatore di cavalli tenta di darsi fuoco

L'uomo si era già cosparso di liquido infiammabile quando è intervenuta la polizia

Si è cosparso di liquido infiammabile tentando di darsi fuoco. Gli agenti della Polizia intervenuti, sono riusciti a bloccarlo e ha impedire il gesto estremo. Attimi di tensione oggi, intorno alle 11 circa, a Roma dove, davanti al Campidoglio, un allevatore di cavalli dell'indotto relativo all'ippodromo di Capannelle ha tentato di darsi fuoco, che ha protestato perché la sua delegazione non era stata accolta in Comune.

Tempestivo l'intervento di un agente che ha evitato la tragedia. Presenti circa 150 persone. Presente al tentativo di estremo gesto Mauro Antonini, responsabile del Lazio di CasaPound, che su Facebook denuncia: "Era in preda alla disperazione visto che probabilmente perderà tutto. La giunta Raggi non ha rinnovato le concessioni per la gestione dell'ippodromo - spiega Antonini - Praticamente i grillini bloccheranno un indotto di migliaia di lavoratori e che garantisce una vita dignitosa a migliaia di famiglie. CasaPound Italia è al loro fianco in questa battaglia!".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

Torna su
RomaToday è in caricamento