Termini, dal cv per trovare lavoro allo scudetto della Lazio: tutti pazzi per l'albero di Natale

Lasciare un messaggio è diventato un must. Il maestoso albero della stazione romana torna ad affascinare turisti e non. Tra commenti ironici e buoni propositi per l'anno nuovo, ecco tutte le lettere più divertenti

Si respira aria di festa alla Stazione Termini dove, come ogni anno, torna "l'albero dei desideri" realizzato dal gruppo tutto made in Italy di Ferrovie dello Stato diventato ormai un simbolo di festa all'insegna della tradizione natalizia. Un curioso podio di creatività per quei viaggiatori, grandi e piccoli, che non resistono alla tentazione di fare la loro richiesta a Babbo Natale, lasciando così il proprio desiderio su un bigliettino appeso tra le luci e i colori degli addobbi dei rami.

A pochi giorni dalla sua esposizione, sono già centinaia i messaggi lasciati sul maestoso albero luccicante collocato nell'atrio della stazione capitolina. Il più delle volte si tratta di pezzi di carta recuperati velocemente e riutilizzati come missive di fortuna o più ironicamente per appuntare uno sfogo. Vecchi fogli o volantini riciclati e compilati da visitatori di passaggio, bambini e genitori che tra un'attesa e l'altra non hanno perso il gusto di sognare o che, più semplicemente, vogliono solo lasciare una traccia del loro passaggio.

E pensare che era stata una povera clochard a lasciare su quell'albero il primo messaggio di una lunga serie. Così, per caso. Era il 2005 infatti quando questa senzatetto decise di rendere pubblica la sua protesta pacifica contro il rumore che le impediva di dormire nella sua casa di cartone. Da allora fu un'invasione di biglietti e bigliettini, un fenomeno che col tempo incuriosì i media, se non addirittura qualche studioso.

Una tradizione che si rinnova nel segno di una comunicazione semplice ma efficace. Frammenti che nell'era della comunicazione digitale rendono un gesto così semplice quasi un caso, un'eccezione venuta allo scoperto insieme alla magia del Natale. "Sono uscito di corsa dalla metro" commenta un giovane turista, "quando sono rimasto colpito da questo meraviglioso albero. E' come se il tempo per me si fosse fermato e ad un tratto mi sono sentito di nuovo un bambino".

I MESSAGGI - Svariati i temi trattati. Dal desiderio di riuscire a incontrare l'amore della propria vita o di ricevere la borsa del momento, alla richiesta di un nuovo anno che guardi alla pace nel mondo, fino ad arrivare ai buoni propositi più comuni come smettere di fumare o avere la forza di confessare una colpa di cui ci si è pentiti. A farla da padroni anche l'immancabile tifo calcistico, con le esilaranti richieste affinché la squadra del cuore vinca il campionato, e l'incubo esami stato.

Non manca nemmeno qualche espressione più colorita contro il politico di turno, o frasi all'apparenza senza senso corredate da simpatiche immagini e disegnini ad opera di qualche bizzarro vignettista. Tra i messaggi più gettonati anche quello di trovare un buon posto di lavoro per mettere fine all'incubo del precariato, quasta volta con un tocco di originalità inserendo addirittura il proprio curriculum.

E intanto scatta la gara a scrivere il biglietto più divertente e soprattutto ad attaccarlo più in alto possibile. Ad aggiudicarsi il premio in quest'ultimo caso è stato il saluto lasciato alla new entry di quest'anno, Papa Francesco. Oltre ai tanti turisti italiani, anche gli stranieri. Tedeschi, inglesi, cinesi e mediorientali che si sottopongono divertiti a questo rito chiedendo di tornare presto nel Bel Paese, mentre c'è chi in Italia preferirebbe rimanerci per via della guerra e della miseria nella propria patria.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Incidenti stradali

      Incidente a Cecchignola: perde il controllo della moto, morto 18enne

    • Cronaca

      Trump a Roma, Capitale blindata: itinerari scelti al momento e "cerchi di sicurezza"

    • Politica

      Alunni disabili, regolamento 5 Stelle per gli Aec: "Verso uniformità dei servizi"

    • Politica

      Piano caldo, stanziati 217mila euro: 250 posti disponibili e assistenza notturna incrementata

    I più letti della settimana

    • Metro B: il "boato" poi la polvere, panico alla stazione Castro Pretorio

    • Trump a Roma, strade chiuse anche ai pedoni. Deviati bus e tram

    • Temporale a Roma: nubifragio con tuoni e fulmini. Allagamenti e disagi in città

    • Incidente sulla via Nomentana: auto fuori strada, morti due ragazzi

    • Investita da taxi alla fermata del bus: morta 16enne

    • Trump a Roma: città blindata, 'zone rosse' al Vaticano e Quirinale

    Torna su
    RomaToday è in caricamento