Celtic-Lazio: l'agguato degli Irriducibili e la sassaiola. Poi la fuga in un condominio

Una trentina gli ultras che hanno sorpreso i tifosi scozzesi nella zona del museo di Valle Giulia

Immagine di repertorio

Un vero e proprio agguato. E' quanto hanno teso gli Irrudicibili Lazio ai tifosi del Celtic Glasgow al termine della partita giocata allo stadio Olimpico fra i biancocelesti ed il team scozzese. I fatti all'uscita dall'impianto sportivo del Foro Italico, quando un migliaio di sostenitori ospiti si sono incamminati verso Villa Borghese percorrendo il Lungotevere.

Giunti all’altezza del Museo di Valle Giulia, sono stati vittima, insieme al personale delle Forze dell’Ordine, di un fitto lancio di artifizi pirotecnici, bottiglie di vetro ed altri oggetti contundenti ad opera di almeno 30 tifosi “Irriducibili” della Lazio, poi dileguatisi velocemente nelle vie limitrofe.

Durante questi momenti di concitazione, un funzionario della Digos, nel tentativo di bloccare alcuni tifosi, è stato travolto da uno degli appartenenti agli ultras della Lazio, riportando una frattura scomposta dell’omero del braccio destro.

Subito dopo, gli autori dell’aggressione, si sono rifugiati all’interno di un condominio, ubicato in via delle Belle Arti, dove sono stati immediatamente individuati e subito dopo arrestati dagli agenti della Digos e di altri uffici della Polizia di Stato impegnati nei servizi di ordine pubblico disposti per l’incontro calcistico.

L’età degli ultras coinvolti è compresa tra i 18 e i 35 anni.

Tutti gli arrestati, noti per la loro appartenenza alla frangia più oltranzista della tifoseria Laziale, saranno proposti per la misura del Daspo.

Una partita ad alta tensione che era cominciata la sera prima del match quando due tifosi scozzesi sono stati accoltellati uno nei pressi dell'Irish Pub in via Nazionale ed il secondo in piazza Beniamino Gigli. Poi altre tensioni che hanno portato alla denuncia di 8 tifosi (5 laziali e tre scozzesi), a cui ha fatto seguito l'emissione di sette Daspo notificati agli scozzesi resisi protagonisti di disordini nelle fasi di accesso all'Olimpico.

Poi l'agguato a Valle Giulia a cui si deve aggiungere un terzo tifoso scozzese accoltellato nella notte davanti ad un fast food in via Leone IV. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Romanzo Criminale di Primavalle: le confessioni di Abbatino e "Accattone" risolvono 4 omicidi

  • Manifestazione contro i vitalizi, Sardine in piazza e Lazio-Inter: bus deviati e strade chiuse nel week end

  • Investito da un'auto mentre attraversa il Raccordo Anulare, morto un uomo

  • Incidente in via Tiburtina, scontro tra camion e auto: morto un uomo. Grave il figlio

  • Incidente in via Laurentina, auto si scontra con un camion: morta una donna

  • Sala scommesse come base e armi per il recupero crediti: lo spaccio violento di Pierino la Peste, er Mattonella e Ciccio

Torna su
RomaToday è in caricamento