menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Quadraro, fine dell'incubo: arrestato l'uomo con l'ascia

Il 43enne si era reso protagonista di numerose aggressioni anche a danno di una intera famiglia che si barricò in auto. Lo scorso gennaio ferì un uomo costringendolo alle cure dell'ospedale

L'ascia con la quale il 43enne aveva seminato il panico al Quadraro

Era diventato l'incubo degli abitanti del Quadraro. Protagonista delle aggressioni un cittadino romano di 43 anni, con problemi psichici, divenuto il terrore del quartiere del VII Municipio Tuscolano. In particolare l'uomo, armato di ascia, andava in giro minacciando ed aggredendo i passanti ed i vicini di casa, con svariarti episodi segnalati alle forze dell’ordine.

INCUBO AL QUADRARO - In particolare, il 15 giugno 2015, l’uomo danneggiò a colpi d’ascia una Ford Focus, minacciando anche l’intera famiglia che si trovava a bordo che, terrorizzata, si barricò in auto; mentre lo scorso 14 gennaio il 43enne prese di mira un furgone, danneggiandolo ed aggredendo anche il proprietario, ferendolo al braccio sinistro, riportando lesioni guaribili in 5 giorni.

MISURA DI SICUREZZA - I Carabinieri della Stazione Roma Quadraro, ieri notte, lo hanno fermato e lo hanno accompagnato presso la casa di cura e di custodia di Ceccano, dando esecuzione ad una misura di sicurezza emessa dal Tribunale di Roma.

PROVVEDIMENTO RESTRITTIVO - Il provvedimento restrittivo scaturisce dalla richiesta avanzata dai Carabinieri della Stazione Roma Quadraro che dopo una breve attività d’indagine hanno identificato e rintracciato il 43enne quale autore delle aggressioni, accertandone le responsabilità  in ordine ai reati  di porto abusivo di oggetti atti ad offendere, danneggiamento, minacce, lesioni e ingiuria, nei confronti dei vicini di casa, evitando così, ulteriori ed irreparabili conseguenze.

RITROVATA L'ASCUA - I Carabinieri hanno anche rinvenuto e sequestrato l’ascia utilizzata dal folle.  
 

Potrebbe interessarti

Commenti

    Più letti della settimana

    • Cronaca

      Sara Di Pietrantonio, il fidanzato confessa: "L'ho uccisa io. Poi sono tornato a lavoro"

    • Cronaca

      Magliana: donna trovata morta semi carbonizzata vicino ad un'auto

    • Cronaca

      Rissa tra coppie al parcheggio del Centro Commerciale: donna stesa da un pugno

    • A Roma ci piace

      Le 10 migliori gelaterie di Roma: ecco tutti gli indirizzi

    Torna su