"Ci presti due euro per il biglietto del treno?", poi l'aggressione e la rapina

A finire in manette due fratelli romani

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

"Ci presti due euro per il biglietto del treno?". Così è cominciata la disavventura di un giovane che, il 4 dicembre scorso, a bordo di un convoglio proveniente da Palidoro, stava giungendo nella Capitale. Il ragazzo, aveva acconsentito alla richiesta di due viaggiatori, rivelatasi però un pretesto per rapinargli la collanina d'oro.

Di fronte al tentativo di difendere l'oggetto indossato, i due malviventi hanno reagito brutalmente, colpendolo con calci e pugni e riuscendo poi a fuggire.

Le serrate indagini condotte dagli investigatori della polizia giudiziaria del Compartimento Polfer di Roma, si  sono incrociate con quelle degli agenti del Commissariato “Primavalle”, che stavano indagando per un fatto analogo. Un punto d'incontro  trovato nei due autori della rapina, fratelli romani residenti nella zona tra il XIV municipio ed il territorio di Fiumicino.

Il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Roma, riconosciuta la pericolosità dei due rapinatori, documentata dagli investigatori coordinati dalla locale Procura della Repubblica, ha emesso nei loro confronti due ordinanze di custodia cautelare in carcere.

Ieri mattina i poliziotti della Polfer e del Commissariato Primavalle, dopo aver rintracciato i giovani, li hanno arrestati. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • Avranno tutti il reddito di cittadinanza

    • Adesso spiegami cosa vuol dire che avranno il reddito di cittadinanza....

  • riempire di botte ..

  • aiutiamoli a casa loro...

  • non si può nemmeno più viaggiare tranquillamente.italia è diventata una schifezza

  • mozzare le mani...

Potrebbe Interessarti

  • Politica

    VIDEO | La Capitale è pronta ad avere un sindaco leghista? La risposta dei romani

  • Cronaca

    VIDEO | Casal Bruciato dice no ai rom, in strada per dare casa a Noemi: “Non ho fatto domanda, ma ho più diritto di loro”

  • Attualità

    Occupante a sua insaputa. La storia di Monica sfrattata da Testaccio: "Non ho neanche l'auto per dormirci dentro"

  • Cronaca

    Casamonica, così chiedevano denaro alle vittime. Le intercettazioni telefoniche

Torna su
RomaToday è in caricamento