Agguato sugli spalti: spranghe e volto coperto per aggredire 6 tifosi dell'Ardita San Paolo

L'aggressione sugli spalti di Magliano Romano. In tre sono finiti all'ospedale di Monterotondo. La società: "Attacco a noi e a tutte le società che promuovono un modello differente di sport"

Foto dalla fanpage dell'Ardita San Paolo

Inquietante aggressione avvenuta a Magliano Romano nella giornata di oggi. Un gruppo di tifosi dell'Ardita San Paolo, squadra di calcio popolare dell'omonimo quartiere della Capitale, è stato fatto oggetto di un vero e proprio assalto mentre si trovava sugli spalti dello stadio dove si sarebbe da lì a poco disputata una gara di calcio giovanile. Sei i feriti, di cui tre trasportati all'ospedale di Monterotondo per le diverse fratture riportate.

Autori dell'aggressione un gruppo di persone incappucciate armate di bastoni e spranghe. Denuncia la società: "Durante la partita di oggi abbiamo subito un'aggressione sugli spalti da parte di persone a volto coperte e armate di spranghe e bastoni. Questi fatti ci lasciano attoniti in quanto non comprendiamo le motivazioni alla base di tale gesto".

Le modalità messe in atto lasciano pensare ad un'aggressione di stampo politico, messa in atto da gruppi fascisti. E sarebbe questa una delle tante piste che stanno battendo i carabinieri che si occupano delle indagini.

Resta l'assurdità del gesto, commentato con amarezza dalla società capitolina: "Questa è la terza stagione che ci vede protagonisti all'interno dei campionati federali, nei quali abbiamo sempre riscosso un notevole successo in termini di partecipazione e consenso dimostratoci anche dalle società calcistiche incontrate sul nostro cammino. In conclusione, questo attacco è da considerarsi rivolto non soltanto a noi bensì a tutte le società che promuovono un modello differente di sport e a tutte quelle realtà sociali che operano nei territori di Roma e limitrofi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • O' Principe di Tor Bella Monaca, spaccio h24 e vita in stile Gomorra: così la palazzina è diventata il suo fortino

  • Vede i ladri in casa dalle immagini video, arrestati dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Spari a corso Francia: ladri di Rolex si schiantano contro auto della polizia dopo inseguimento

  • Terremoto a Roma: scossa ai Castelli Romani avvertita nella Capitale

  • Tragedia sulla Tuscolana: accusa malore nel negozio e muore

Torna su
RomaToday è in caricamento