homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Borghesiana, prostituta picchiata e data alle fiamme: è gravissima

Ha ustioni di terzo grado su metà corpo. E' stata picchiata da due uomini che le hanno cosparso il corpo di liquido infiammabile per poi darle fuoco

L'hanno aggredita, picchiata e le hanno cosparso il corpo di liquido infiammabile per poi darle fuoco: la vittima è una prostituta romena di soli ventidue anni.
La donna ora è in gravissime condizioni all'ospedale Sant' Eugenio dove è ricoverata in prognosi riservata con ustioni di terzo grado su più della metà del corpo. La vittima è stata soccorsa da altre squillo presenti sul posto.

L'episodio è avvenuto in strada intorno poco prima della mezzanotte in via di Rocca Cencia, nel quartiere della Borghesiana. Sull'episodio indagano i carabinieri della stazione di Roma Tor Bella Monaca e del Nucleo operativo della compagnia di Frascati.

Dalle testimonianze delle prostitute che si trovavano sul posto sembrerebbe che ad agire siano stati due uomini parzialmente descritti dalle ragazze. Uno dei due, in particolare, avrebbe un taglio sul viso. Le forze dell'ordine li hanno cercati a lungo in tutta l'area di Rocca Cencia ma senza esiti. Si continua ad indagare sull'episodio e a cercare i due aggressori.

Potrebbero essere due romeni gli aggressori della prostituta: i carabinieri, che hanno anche acquisito le immagini delle telecamere in strada, stanno indagando negli ambienti della prostituzione. I responsabili potrebbero essere gli sfruttatori della donna, ma non è del tutto escluso che possa trattarsi di clienti. Nei pressi del luogo dove è avvenuta l'aggressione, in via Camigliatello Silano, tra la Prenestina e la Casilina, si trovavano altre quattro o cinque prostitute romene della vittima, loro connazionale. La donna ha ustioni di terzo grado sul 52% del corpo ed è in pericolo di vita.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (59)

  • Arianna io alzo le mani. Mi sembra di parlare con Alice ne paese delle meraviglie.

    • mi hai tolto le parole di bocca

  • Avatar anonimo di ari anna
    ari anna

    scusate ma resto della mia idea, se tutte abbassano la testa e aprono le gambe continuera' sempre peggio. se i soggetti che inducono alla prostituzione son pericolosi vanno denunciati e si trovano mille modi e maniere per denunciarli senza mettere in pericolo ne i familiari ne' la prostituta.

    • "mille maniere"??? allora Arianna vai, fai foto, vai in Questura e denuncia questa gente.  è un dovere del cittandino. non hai paura di ritorsioni? allora vai, e fallo tu. 

      • Avatar anonimo di ari anna
        ari anna

        no alina , io non ho paura di ritorsioni xke non son certo io a prostituirmi, son loro che debbono farlo ammesso ne abbiano voglia e volonta', il problema e' loro, ma se per loro ragioni non lo fanno allora fa comodo il guadagno e allora accettino pure purtroppo a livello umano lo dico quello che fanno subire a livello di violenze di tutti i tipi. cmq questa situazione a cominciare dai politici non viene presa sul serio, noi ci confrontiamo e alla fine le cose purtroppo vanno avanti cosi come sempre, se ne strafregano  i politici e noi a subire la quotidianita'. auguri per la ragazza.

        • Solita cosa.... "Armiamoci e partite!!!"

    • quelle che abbassano la testa e aprono le gambe sono quelle del parlamento che ti governano!...si trovano mille modi per denunciare...tu non hai idea di cosa sia il DISAGIO SOCIALE....si vede che sei stata sempre protetta e rierita da mamma e papà...la realtà è un'altra!

  • Avatar anonimo di ari anna
    ari anna

    no no no e ancora nooooooo chi fa o e' costretta a fare quella specie di lavoro sa a cosa va incontro. sicuramente a queste ragazze non manca la possibilita' di ribellarsi oppure denunciare gli sfruttatori. alla luce di tt quello che succede sulle strade, mi spiace ma se ne stiano o a casa loro oppure dentro le case chiuse xke ormai e' diventato una cosa schifosa.

    • certo ari anna si puo far tutto.. anche denunciare, ma non te lo sei mai chiesto perchè la stragrande maggioranza non denuncia? Immaginati tu al loro posto, pensa che i tuoi aguzzini hanno in mano documenti o passaporto e che in caso di tua denuncia o fuga minacciano di uccidere genitori, fratelli, sorelline che stanno al tuo paese! Voglio vedere se la faresti cosi semplice! Non sputare sentenze o giudizi frivoli e non peccare di eccessiva ignoranza, che certe realtà sono ben piu gravi della realtà in cui tu sei abituata a vivere

    • concordo..le nostre strade fanno schifo, fortuna che non abito nelle zone dove sono più presenti... e poi il problema non siamo noi che non le tolleriamo sono loro che hanno invaso le nostre strade, non penso che in altri paesi europei siano così per strada, si li ci sono i quartieri a luci rosse e allora dovremmo farlo uno anche noi?? ma vi immaginate un quartiere a luci rosse a Roma con il vaticano???

      • Ti chiedi perché hanno invaso le strade? In economia c'è il concetto di "domanda ed offerta"!!! Se c'è gente che ci va, il numero di prostitute aumenta... non puoi dare la colpa soltanto a "loro"!!! E chiediti chi è che va con le prostitute.... molti "padri di famiglia" che hanno la facciata perbene e poi.........

        • ok ripeto non faranno mai un quartiere a luci rosse a Roma, con il vaticano e il papa...

          • D'accordissimo... e questo ci porta in un discorso, forse troppo lungo, su chi comanda davvero in Italia e quanta ipocrisia esiste nella società italiana.....

            • o vedi che ci capiamo...in Italia resterà tutto un problema, perchè il nostro governo non riuscirà mai a sbloccare temi come la prostituzione, il problema delle coppie di fatto..finchè c'è il vaticano

              • Esatto!! Finchè esiste una cultura legata alla religione, avremo sempre le mani bloccate.... e chi ci sguazza sono i più furbi!! E' per questo che me la prendo quando sento dire che queste ragazze se lo meritano.... non sono loro a volerlo fare ma vengono costrette!!! Un quartiere a luci rosse, controllato dalle istituzione, farebbe crollare il guadagno dei criminali.... ma resterà un'utopia!! :(

    • Ma ti rendi conto??? Sai cosa succede a chi denuncia?? Queste ragazze vivono nella paura più assoluta!! Minacce di morte a lei e ai famigliari.... vorrei vedere te al suo posto se ti dicessero: "O ti prostituisci o ammazziamo tuo figlio!" Che faresti? Di Giovanne D'Arco ce ne sono state poche.... fidati che per il bene di un figlio, faresti di tutto....o almeno credo che sia così per la maggior parte delle donne!!

    • vivi proprio in un mondo tutto completamente tuo...apri la finestra, osserva la vita e apri il cervello!

    • Arianna ma tu veramente sogni.  Ma lo sai chi sono questi sfruttatori, cosa c'è dietro? Lo sai che se li denunci ti trovano in un secondo e fai un brutta fine? lo sai cosa significa stare in mano a questa gente, continuamente sotto minaccia, per due lire?  certo volete mi chiedo davvero se pensiate prima di scrivere 

    • Scusami Arianna, ma non stiamo guardando un film girato a Holliwood. Che cavolo vuol dire che non hanno la possibilità di denunciare. Certo che ce l'hanno! E secondo te non li denunciano perchè in fondo in fondo gli piace fare quel lavoro....?? E meno male che siete donne. Se lo faceva un uomo il tuo discorso l'avevate già lapidato!

  • Da un atto di barbarie la discussione è scivolata sul sociale. Ben venga. Vorrei però dire che mi spaventa un pochino, e proprio da parte di donne, una visione così banale della realtà. Le prostitute che lo fanno per scelta hanno il loro appartamentino dove ricevono, altre frequentano vip, altre ancora stanno in televisione. Quelle che 'battono sul marciapiede' probabilmente hanno un percorso di vita diverso che non augurerei a nessuna donna perchè la disperazione fa parte di questo mondo anche se molti di noi , per fortuna, non l'hanno mai conosciuta. Moira io starei attento a fare certe sparate sul ' si raccoglie ciò che si semina' perchè quella ragazza non se la sono scopata ma le hanno dato fuoco! Bisogna stare attenti perchè la tua dichiarazione è applicabile anche alla ragazza che torna a casa a piedi da sola dopo aver cenato con le amiche... Secondo il tuo pensiero anche lei se l'è andata a cercare se la violentano? Facciamo attenzione per favore alle cose che scriviamo. Mi fa paura che sto discorso lo debba far io per obiettare ad una dichiarazione maschilista fatta da una donna. Moira io non ti conosco ma più o meno siamo tutti incazzati per un mare di cose. Ma incazzarsi per tutto contro tutti non porta a nulla. Non sei l'unica a LAVORARE DAVVERO e se non ti va di cucinare per chi hai in casa non farlo. Ma se sei frustrata perchè LAVORI DAVVERO e devi cucinare per uno che non sopporti, quando fai certi commenti su una donna che probabilmente non ha avuto la tua stessa vita ma ben peggiore e che rimarrà sfigurata per tutta la sua esistenza per non parlare degli aspetti psicologici, fai più attenzione. Stiamo parlando di un essere umano che non ha ne rubato, ne ucciso ma ha solo venduto il suo corpo. Se dovessimo dar fuoco a tutte quelle che si vendono, non sulla strada ma nella professione o per interesse, si decimerebbe la popolazione femminile.

    • Avatar anonimo di moira
      moira

      Innanzitutto non sono affatto frustrata della mia vita, parlavo in generale: battere le strade NON è UN LAVORO, vendere il proprio corpo a casa propria, NON è UN LAVORO. Il lavoro è quello legale, onesto, regolato da contratto e che permette di pagare le tasse. Poi: non mi è mai passato per l'anticamera del cervello di paragonare una prostituta a una ragazza onesta che torna a casa da sola dopo cena, Dio me ne scampi! Ma la prima sa che si espone a gentaccia che potrebbe anche metterle le mani addosso, anche ucciderla e va da sé che DEVE per forza conoscere il rischio se ha un cervello, oltre che un corpo. La seconda ha il DIRITTO di tornare a casa incolume, perché non si mette in mostra mezza nuda per attirare i clienti! Detto ciò: non si dà fuoco a nessuno, neanche ai Rom che, lo ammetto, mi stanno ancora meno simpatici della prostituta in sé: li si caccia dal Paese se fanno qualcosa di illegale e non pagano le tasse. Punto. Spero di essere stata chiara, stavolta.

      • il lavoro non è soltanto quello regolato da contratto o quello in cui si pagano le tasse. Ma ndo c... vivete sulla montagna del sapone? Ma uscite mai da casa? Ce parlate mai con quelli che stanno peggio di voi oppure li schifate???

      • Scusa.... ma dici che una prostituta sa che si espone a gentaccia ecc, ecc.... però non ti rendi conto che, se questa ragazza NON lo fa, torna a casa dove la riempiono di botte perché non ha fatto un euro!!! Dove si gira casca male!!! Non c'è via di scampo..... Va bene il discorso "via gli sfruttatori", ma queste ragazze non hanno scelta!! E' questo che vorrei che capissi....

      • Nel tuo discorso come c'è qualcosa che non mi quadra. Innanzitutto ribadisci che 'se l'è cercata', che la sua è una scelta. Tutto questo lo puoi dire solo dopo aver conosciuto la storia di quella ragazza. In secondo luogo la notizia di base era che avevano picchiato e dato fuoco ad una prostituta e siamo finiti a fare il processo a lei che non ha cervello e 'ha scelto' di farlo. Vorrei leggere tanta acrimonia nei confronti di quei xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxi animali che l'hanno ridotta così. Per il resto è tutta filosofia.

    • E' quel che cercavo di far capire io... magari con modi non troppo simpatici!

  • Avatar anonimo di Alessandro
    Alessandro

    Sull'accaduto mi hanno fatto del tutto imbestialire le parole di Alemanno che, in qualità di Sindaco di Roma, si è limitato a "chiedere alle Istituzioni una legge che tuteli le prostitute dalla viloenza a cui sono sottoposte"...Vorrei ricordare al Sindaco che, fermo restando la barbaria di questo episodio, la prostituzione è un atto assolutamente illegale, e dovrebbe essere lui ad assicurare ai cittadini la pulizia delle strade, sia dalle prostitute stesse, sia dai delinquenti che, più o meno, le controllano..

    • Perdonami ma non è proprio così...la prostituzione NON è illegale! L'andare con le prostitute e lo sfruttamento da parte dei papponi lo è!! Sul fatto che AleDanno ha fatto una campagna elettorale sulla sicurezza ed il decoro delle strade e che questa sia stata completamente smentita dai fatti, è una cosa che sta sotto gli occhi di tutti!! :) Dovrebbe essere il sindaco, in primis, a svolgere tutte le attività (controllo stradale da parte dei vigili, organizzazione dei centri per il recupero delle prostitute costrette a farlo, ecc....) che servirebbero ad evitare certi episodi... non ultimo la riapertura delle case chiuse! :)

      • Avatar anonimo di Alessandro
        Alessandro

        Scusami, forse mi sono espresso male, ma al di la di questo mi sembra un pò il gioco delle tre carte...diciamo che la prostituzione non è illegale, ma ciò non vuol dire che sia legale, diciamo semplicemente che non è regolamentata...ma se l'andare con le prostitute è reato...ciò che dice il Sindaco di Roma è comunque molto grave..

        • No no.... su questo hai assolutamente ragione!!! :)

  • stà città ormai è terra di nessuno, la legalità di una volta solo uno sbiadito ricordo. Mi preoccupa molto il futuro, perchè al peggio non c'è mai fine...

  • Avatar anonimo di Luigi Stillavato
    Luigi Stillavato

    Legalizzatele e aprite sti locali, almemo le togliete dalle strade e gli fate pagare le tasse!!!! E poi per il discorso sfruttamento, forse non verrebbe eliminato, ma sicuramente controllato!

  • Avatar anonimo di moira
    moira

    Bigotta? Beh, ora chiamami pure femminista, se vuoi, ma legalizzare donne che vendono il proprio corpo e non sbattere fuori dal Paese chi le sfrutta per me è da incivili.

    • bigotta si...certo di femminista non hai proprio assolutamente nulla. sei una povera sxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxta fascio che capisce solo la repressione e odia chi è più sfortunato di te...sei misera dentro nella tua anima....chissà se un giorno proverai un po' di empatia verso qualcuno...

    • io la penso esattamente come te......e non penso di essere bigotta....penso che c' è un limite a tutto e non credo che mettendole in una casa o in locali il problema si risolve...

      • Avatar anonimo di moira
        moira

        Meno male che UNA DONNA mi capisce ;-)

        • E' quello il guaio.... donne che sono non capiscono come altre donne possano finire in certi "giri" e situazioni!!! Che aridità di animo che c'è in giro..... :(

          • fino a poco tempo fa, pensavo che le prostitute poverine sono tutte dell'est e vengono qui in cerca di lavoro bla bla bla, poi leggendo i giornali ho scoperto che non è proprio così, alcune lo fanno perché guadagno di più, perchè gli piace, ecc ecc, e poi dico io nel 2012 ancora credono alla balla del lavoro facile in Italia.

            • L'errore tuo, se mi posso permettere, è il pensare che la maggior parte lo fa di proposito (parlo per le prostitute di strada... )1 Mentre è vero il contrario!!! E questa ragazza fa parte di quest'ultime... Il fatto che loro pensino che in Italia si stia comunque meglio è dovuto, probabilmente, allo stato di miseria che hanno nel loro paese... per cui cadono facilmente nelle grinfie di chi poi le tradisce e le impone questo "lavoro"!

            • Avatar anonimo di gian
              gian

              be dire che una prostituta lo fa perchè gli piace mi pare una gran caxxata, lo fanno perchè fanno tanti soldi in poco tempo, così come tante donne la danno in cambio di lavoro, di promozioni etc... così va il mondo

              • e già e scusate se a me non fanno nessuna pena.. quando senti che lo fanno perchè con mille euro al mese o meno, poverine avanti non ci vanno, allora se la vanno a cercare... magari è vero che quelle sfruttate saranno di più ma allora perchè non denunciare..per non parlare di chi ci va'? sinceramente quando vado al mare e le vedi alle 10 di mattina sull'aurelia, pena non mi fanno... nella vita si fanno delle scelte...la loro è stata quella.

                • Perché denunciare non è semplice per loro!! Botte, minacce personali o a famigliari.... magari fratelli o figli... non è come aprire una bottiglia di acqua!!! Secondo questo tuo discorso, allora, non dovrebbe esistere neanche mafia, camorra, ecc.... basta denunciare!!! Eppure non vedo tutta questa risoluzione nel farlo... e chi lo fa finisce, di solito, male... anche per colpa delle istituzioni!!

                  • le istituzioni, sembrano un'utopia, è vero non ci sono leggi in merito e questo è sbagliato..

                    • Oohhh... lo vedi che ci stiamo capendo?? :D Senza leggi serie e regolamentazioni, la criminalità ci sguazza!!! E queste ragazze non sono la criminalità, ma vittime di essa!!!

          • Avatar anonimo di moira
            moira

            Aridità d'animo?! Insomma, siamo alle solite: gli uomini difendono le prostitute e le loro scelte che, poverine, le portano dritte nelle braccia del boia: come se non avessero un cervello per ragionare o non leggessero i giornali! E noi donne invece ci indigniamo, perchè NOI lavoriamo davvero, puliamo la casa per voi che difendete questa categoria di derelitte. Ecco, ora dì pure che sono femminista, và...

            • Veramente femminista significa il contrario... cioè aver la libera scelta di disporre del proprio corpo come meglio si crede! Io non difendo le prostitute... difendo le donne che sono state indotte con l'inganno a fare certi mestieri e che devono, oltre subire affronti di ogni tipo per strada, anche l'affronto di chi non vuole capire che certe "scelte" sono state imposte con la violenza.... leggti questo articolo se vuoi... descrive la situazione della maggior parte di quelle donne che disprezzi... http://www.ilmessaggero.it/roma/cronaca/prostituta_bruciata_borghesiana_schiave_sesso_per_amore_int ervista/notizie/219079.shtml

  • Avatar di Vic
    Vic

    ma legalizziamole ste prostitute .. che male c'è dico io ... tanto le xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxe e i xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxari ci saranno sempre ... la gnocca è un business della xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxa no?? perchè lasciarlo in mano a sti 4 zozzoni ... meno tasse per tutti noi e sesso sicuro .... su diamo un cenno di civiltà

  • Avatar anonimo di moira
    moira

    Beh, riscrivo la mia opinione: se si va a battere le strade non si può pretendere la sicurezza. Sarebbe come gettarsi da un grattacielo e non volersi far male. Queste signorine o presunte tali, dovrebbero stare più attente a rispondere a certi 'annunci di lavoro in Italia', purtroppo si raccoglie ciò che si semina.

    • Avatar di Vic
      Vic

      > Queste signorine o presunte tali, dovrebbero stare più attente a rispondere a certi 'annunci di lavoro in Italia', purtroppo si raccoglie ciò che si semina. ancora favole .... guarda che la maggior parte delle prostitute sono autonome e indipendenti e battono a casa ... e nessuno le picchia o le maltratta anzi ... il problema vero in questo paese è cambiare la mentalità bigotta di gente come te ... purtroppo è cosi ... bisogna imparare a guardare la realtà e non quello che si vuole vedere ... 

  • Avatar anonimo di moira
    moira

    noto con dispiacere che la discussione che ha avuto inizio con la mia legittima opinione è stata cancellata. E meno male che siamo in un Paese libero... o è forse colpa di chi si è legato alla mia discussione inveendo con parole irripetibili?

    • Parole irripetibili?? Ahahahah!!! Mistificazione della realtà!!! Comunque... continui ad avere idee vecchie e medievali.... anche se fosse una ragazza che ha scelto (e non mi pare il caso... ) di fare la prostituta, non è accettabile che gli sia dato fuoco!! Oppure vorrei dire che questi disgraziati hanno fatto bene?? Questa si chiama mancanza di sensibilità e, per chi ci crede, amor cristiano!

      • Avatar anonimo di moira
        moira

        Beh, se per te mandare a quel paese una persona utilizzando la parola corrente non è una parolaccia, allora hai grossi problemi. Mi metti in bocca parole mai dette: è evidente che non VA dato fuoco alle persone! Il problema è che NON dovrebbe esistere la prostituzione! Se poi tra i tuoi problemi c'è anche quello di avere una donna fissa e hai bisogno, come tanti uomini di cercare la'more altrove, mi fai solo pena... e anche un po' schifo, lasciamelo dire.

        • Guarda.... fa meno orrore un mio "xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx" che una tua idea... secondo la prostituzione non deve esistere e chi invece la fa si merita questo ed altro... questo è quel che hai detto!!! P.S.: non meriti risposta.... poi sono io quello che insulta... Eggià... quando ci sono poche idee, l'unico argomento è l'insultare e denigrare l'altro... tipico dei bambini (anche se credo, dalle tue idee, che hai minimo 75 anni)!!!!

          • Avatar anonimo di moira
            moira

            Io sono una donna e disprezzo chi vende il proprio corpo in quanto tale. E ho già detto che non ho AUGURATO il male a nessuno, semplicemente a fare certi cosiddetti 'mestieri' si è esposti al pericolo, inevitabilmente e ognuno si prenda la responsabilità di ciò che fa.

            • Allora... cerchiamo di ragionare civilmente... :) Abbasso i toni e ti voglio spiegare che una donna che vende il proprio corpo, per come è messa la legge italiana, al 90% è stata costretta!! E quindi ha già i suoi problemi senza che nessun altro gli faccia ancora del male... La prosituzione esiste ed esisterà sempre... non ci si può fare niente... per cui sarebbe meglio, a questo punto, regolamentarla per evitare sfruttamento e situazioni come quelle dell'articolo... Se poi vuoi disprezzare chi lo fa per scelta, libera di farlo, ma non te la puoi prendere con chi, magari, non aveva intenzione di fare una vita del genere... e ce ne sono tante!

              • Avatar anonimo di moira
                moira

                In quel caso vanno puniti seriamente coloro che le sfruttano con l'inganno. E mi ripeto: vengono obbligate dal momento che fanno scelte sbagliate, in cui credono alla favola del lavoro che poi è ben altro. Bisogna fare una propaganda massiccia per impedire che ci caschino, e togliere di mezzo chi crea queste trappole.

                • E quì siamo nella fase "risoluzione problemi", ed è anche condivisibile!! Ma, siccome purtroppo questi problemi esistono, non bisogna prendersela con la vittima ma con i carnefici... E' per questo che mi sono arrabbiato molto sulla frase "ognuno merita quel che semina!" Questa ragazza non ha seminato nulla di suo... gli è stato imposto di farlo per il guadagno di altri!!!!

  • E' giusto chiedersi: se legalizzassimo di nuovo la prostituzione e aprissimo locali di lap dance e burlesque come in Nevada e in Australia, scomparirebbero gli sfruttatori?

  • Macchè condanna per lesioni. E' tentato omicidio. Capisco il malumore al quale mi associo ma non scriviamo idiozie.

  • la giustizia del tribunale non serve più oramai a "fare giustizia" ma a dare lavoro a persone che si divertono a trovare cavilli e precedenti per tirare fuori persone bieche e senza rispetto. A persone che hanno il coraggio di fare queste cose ad altri esseri viventi non credo serva il carcere...serve davvero una lezione "fisica" per insegnar loro, o per lo meno provarci, cosa vuol dire rispetto, umiltà, civiltà.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Trema il centro Italia: distrutte Amatrice e Accumoli. Sfollati nelle tendopoli

  • Cronaca

    Terremoto Amatrice, morti sotto le macerie

  • Cronaca

    Terremoto, Roma in prima linea. Raggi: "Offriremo mezzi e risorse"

  • Cronaca

    Terremoto: i Municipi attivano i punti raccolta per i beni di prima necessità

I più letti della settimana

  • Terremoto Amatrice, morti sotto le macerie

  • Roma, terremoto nel centro Italia: morti e feriti nel reatino. "Amatrice non esiste più"

  • Terremoto, nuova scossa avvertita anche a Roma: epicentro a Perugia

  • Turisti di Civitavecchia coinvolti in una maxi rissa in Salento: 8 feriti

  • Incendio nel Parco del Pineto: brucia la Pineta Sacchetti, evacuata casa di cura

  • Terremoto, in tanti vogliono fare i volontari: tutte le informazioni

Torna su
RomaToday è in caricamento