homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Colle Oppio: prova a fuggire al controllo e picchia gli agenti, arrestato

Il 36enne, irregolare sul territorio italiano, ha preso a calci e pugni i poliziotti nel tentativo di divincolarsi

A provato a fuggire agli agenti che lo avevano fermato per un semplice controllo. Nel tentativo di divincolarsi non ha esitato a colpire i poliziotti calciando, sferrando pugni e cercando di morderli. Reso innocuo è stato poi arrestati. I fatti nel pomeriggio di ieri nella zona del Colle Oppio

CONTROLLI AL COLLE OPPIO - Nel dettaglio gli agenti del commissariato Esquilino, durante un servizio di controllo nella zona si sono avvicinati al giovane per procedere ad un controllo. Alla richiesta di fornire un documento d’identità questi però si è dato immediatamente alla fuga. I poliziotti, dopo una breve corsa sono riusciti a bloccarlo ma ne è nata una colluttazione.

AGENTI FERITI - L’uomo, un 36enne cittadino del Ghana, ha provocato anche delle lesioni agli operatori, venendo poi fermato non senza difficoltà. Da controlli effettuati è risultato,  che a carico del cittadino extracomunitario vi erano numerose “intimazioni” a lasciare il territorio nazionale, mai peraltro rispettati dallo stesso, poiché irregolare. L’uomo, al termine degli accertamenti, è stato arrestato per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.      
   

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Avatar di vis
    vis

    Tranquilli, dopo un breve interrogatorio ed un paterno ammonimento, codesto povero immigrato, più volte supplicato di ritornare al suo paese, verrà nuovamente rilasciato con la solita raccomandazione da parte delle autorità giudiziarie: "mi raccomando, caro cittadino extracomunitario“ non farti mai più riacciuffare, perché saremo costretti a fare sempre la solita sceneggiata".

  • Io apprezzo tantissimo il vostro giornale, che leggo quotidianamente. Ne apprezzo anche i contenuti e le battaglie ma vi prego, una redazione che si rispetti non puo' fare degli errori cosi' evidenti ed imbarazzanti.. "A provato". Cercate di stare piu' attenti perche' e' triste dover leggere di queste cose.

Notizie di oggi

  • Ostia

    Capocotta, riaprono i chioschi: saranno autorizzati fino al 30 settembre

  • Politica

    Vigili, Clemente non è più Comandante. Per il sostituto braccio di ferro Frongia De Vito

  • Cronaca

    Villa Pamphili: bonificata una discarica ne spunta un’altra, con l’amianto

  • Cronaca

    Un maiale sulla Roma-Lido, il viaggio da Ostia a Magliana

I più letti della settimana

  • Elezioni Roma, risultati ballottaggio sindaco: tutti gli aggiornamenti

  • Incidente sul Raccordo Anulare: scontro furgone-scooter, morto 37enne

  • Elezioni Roma, nei municipi sinistra disintegrata: è tsunami Cinque Stelle

  • La lettera del marito della Raggi: "Hai avuto un coraggio da leonessa"

  • Elezioni Roma 2016: tutti gli eletti in Consiglio comunale

  • La truffa della calamita: così commercianti riducono del 92% il consumo di energia

Torna su
RomaToday è in caricamento