"Voglio parlarti", sfonda porta di casa dell'ex e le morde la mano per farle cadere il telefono

Le violenze nella zona di Monte Mario. I carabinieri intervenuti sul posto hanno poi arrestato il 23enne

"Voglio parlarti". Queste la parole che un cittadino siriano di 23 anni, cameriere di professione e già conosciuto alle forze dell’ordine, ha proferito sotto casa dell'ex fidanzata a Monte Mario. Il rifiuto della donna a farlo entrate in casa lo ha però mandato su tutte le furie tanto da richiedere l'intervento dei carabinieri della locale stazione che lo hanno poi arrestato con le accuse di violenza privata e violazione di domicilio aggravato.

L’uomo era stato lasciato dalla sua ex fidanzata, una 24enne romana con cui conviveva, ma lui non si è arreso e si è presentato all’uscio della "sua" donna per ricucire quel rapporto. La sua presenza sull’uscio di casa della giovane non è stata affatto gradita, al punto che la 24enne gli ha chiesto, sempre più insistentemente, di andarsene.

A quel punto il 23enne è andato su tutte le furie: il ragazzo ha iniziato a bersagliare la porta dell’abitazione con calci e spallate.

La giovane, fortemente impaurita da quel comportamento, ha immediatamente preso il cellulare per chiamare il 112: quando stava parlando con l’operatore del Numero Unico d’Emergenza, il siriano è riuscito a sfondare la porta e ha morso la mano della ragazza per farle interrompere la comunicazione.

L’operatore del NUE è comunque riuscito a girare l’intervento alla Centrale Operativa del Comando Provinciale Carabinieri di Roma che, in tempi rapidissimi, ha inviato sul posto la pattuglia di Carabinieri della Stazione Roma Monte Mario.

L’esagitato cittadino siriano, trovato ancora all’interno dell’abitazione, è stato ammanettato e portato in caserma, dove rimane in attesa del rito direttissimo. La vittima dell’aggressione, colpita anche dalla porta scardinata dal suo ex alla testa, ha riportato una prognosi di 7 giorni.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Ma tesoro mio.... Ma che ci fai con un siriano a ROMA! era proprio necessario conoscerlo?

  • Siriano...di qua. Nigeriano... di la. E poi Eritreo... Marocchino... Ma siamo in Italia??

Notizie di oggi

  • Politica

    Rifiuti, raccolta al collasso. Cresce la pressione verso il commissariamento

  • Limitato a Porta Maggiore

    Rifiuti, Roma come una zattera alla deriva mentre Raggi racconta di una nave verso un porto

  • Politica

    "Piano pullman è grande rivoluzione. Ora per il Centro valutiamo Ztl fino alle 20"

  • Cronaca

    Rapina all'ora di punta a Garbatella, il racconto del tabaccaio eroe: "Aveva la pistola, ecco come l'ho fermato"

I più letti della settimana

  • Neve e gelo, Roma si prepara: ecco le istruzioni della sindaca Raggi

  • Metro A: guasto agli impianti, chiuse le stazioni Barberini e Spagna

  • Mercatini di Natale a Roma: tutti quelli da non perdere

  • Ubriaco perde il controllo dell'auto e finisce sulla scalinata di piazza di Spagna

  • Blocco traffico Roma: domani stop ai veicoli più inquinanti ed ai diesel euro 3

  • Incendio via Salaria: bruciano i rifiuti del TMB, nube di fumo su tutta Roma

Torna su
RomaToday è in caricamento