"Basta buttare la gente fuori casa": dipendente del comune di Ardea picchiato a sangue

E' accaduto negli uffici di via Francesco Crispi. Un uomo armato di sampietrino ha colpito al volto tre volte il dipendente comunale poi ha proseguito l'aggressione con calcio e pugni ed è fuggito

"Basta buttare la gente fuori casa". Prima le urla, poi l'aggressione. Violenta, ai danni di un dipendente comunale. E' successo ieri 18 ottobre alle 15:30 circa all'Ufficio Tecnico del Comune di Ardea, in via Francesco Crispi.

AGGRESSIONE E FUGA - Un uomo è entrato con forza nelle stanze del Comune e armato con un sampietrino si è diretto verso il dipendente che si occupa di demanio e demolizioni.

"In mezzo la strada ce vai te. Basta buttare fuori casa la gente", ha urlato. Poi con colpo, in testa, con il sasso. Poi un secondo e un terzo. La vittima, sanguinante, è caduta in terra ma questo non ha fermato l'aggressore che ha continuato la sua brutale violenza con calci e pugni.

Quindi è scattata la fuga. Fuori l'Ufficio Tecnico l'uomo sarebbe stato visto, da alcuni testimoni, scappare con un complice a bordo di una berlina nera. Sul posto, allertati, il personale medico del 118 e i Carabinieri di Anzio che hanno immediatamente fatto scattare le indagini.

LE INDAGINI - La vittima è stata soccorsa e trasportata all'ospedale Sant'Anna di Pomezia. Ne avrà per 10 giorni. I militari, invece, stanno battendo tutte le piste. Già i primi testimoni sono stati ascoltati ed è partita la caccia all'auto sospetta e all'aggressore. La vittima, dal canto suo, ha presentato una denuncia contro ignoti. 

LA PRESA DI POSIZIONE DEL SINDACATO - Nel frattempo è arrivato il messaggio di solidarietà della CISL FP: "Da sempre il nostro sindacato chiede alle Amministrazioni le massime misure di sicurezza che possano garantire i lavoratori che svolgono la propria attività in front office con i cittadini. Sono sempre più frequenti gli episodi di aggressione sia verbale che fisica, che coinvolgono i dipendenti delle amministrazioni pubbliche che svolgono il loro lavoro al servizio della comunità e nell’espletamento dei propri doveri".

PIU' SICUREZZA - La CISL FP di Roma Capitale e Rieti esprime "la piena solidarietà nei confronti del collega", chiede al Sindaco di Ardea non solo di "potenziare tutte le misure che assicurino la massima sicurezza dei propri dipendenti" degli uffici tecnici, ma anche dell'ufficio anagrafico che "a nostro parere non assicura oggi un adeguato livello di sicurezza ed efficienza per diversi problemi logistici, e di tutti gli altri uffici in front office dell’Amministrazione, senza dimenticare gli agenti e funzionari della Polizia Locale giornalmente esposti a possibili episodi di aggressione, ai quali crediamo sia necessario incrementare gli attuali strumenti di autodifesa", si legge nella nota.

"Chiediamo inoltre al Sindaco che il Comune di Ardea si costituisca parte civile nell’eventuale procedimento nei confronti del colpevole, auspicando che la Procura della Repubblica adotti seri provvedimenti penali a carico del responsabile", conclude il sindacato.

IL COMMENTO DEL SINDACO DI ARDEA - Immediata la risposta del Sindaco di Ardea Luca Di Fiori: "Malgrado ci fosse una persona alla portineria, il cittadino è entrato con la forza. Ciò che è accaduto è un fatto increscioso che fa riflettere. Dovremo assolutamente aumentare il sistema di sicurezza a tutela di tutto il personale, limitando il più possibile l'accessibilità incondizionata agli uffici tecnici. Non è sereno lavorare pensando che ci siano persone capaci di fare gesti del genere".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • allucinante

Notizie di oggi

  • Politica

    Va al bar e non timbra il cartellino: licenziata dipendente comunale. Il legale: "Stava male"

  • Economia

    Tiburtina, Tibus lancia la sua sfida: "Ecco come rivoluzioneremo l'area della stazione"

  • Incidenti stradali

    Ostiense: investito in via Laodicea, grave bambino di 7 anni

  • Monteverde

    Municipio 12, trema il Consiglio: il presidente Di Camillo perde la maggioranza  

I più letti della settimana

  • Metro B: il "boato" poi la polvere, panico alla stazione Castro Pretorio

  • Trump a Roma, strade chiuse anche ai pedoni. Deviati bus e tram

  • Temporale a Roma: nubifragio con tuoni e fulmini. Allagamenti e disagi in città

  • Incidente sulla via Nomentana: auto fuori strada, morti due ragazzi

  • Investita da taxi alla fermata del bus: morta 16enne

  • Trump a Roma: città blindata, 'zone rosse' al Vaticano e Quirinale

Torna su
RomaToday è in caricamento