San Cosimato si colora di bordeaux contro "aggressione squadrista", tutti con la maglia del Cinema America

Tanti i commenti dei politici dalla sindaca Virginia Raggi al presidente Nicola Zingaretti, fino a quelli del Premier Giuseppe Conte

''Hai la maglietta del Cinema America, sei antifascista, levati subito 'sta maglietta, te ne devi andare via da qua''. E giù bottigliate, pugni, insulti e testate. La denuncia arriva da uno dei ragazzi aggrediti David Habib, 20 anni, ex studente del Liceo Virgilio, ricoverato d'urgenza al Fatebenefratelli, che indossava la maglietta bordeaux ora piena di sangue per via di una tumefazione e trauma con fattura scomposta alla piramide nasale.

Con lui anche altre giovani sono stati vittime del branco. Una violenza "squadrista" secondo qualcuno e che, nella giornata di ieri, ha mosso le coscienze tanto che piazza San Cosimato, a Trastevere, si è colorata di bordeaux. Tutti, per la serata del Cinema America, avevano un rimando a quel colore. Chi una maglietta, chi un drappo. Chi un cappello e chi una sciarpa. 

Tra loro anche Jeremy Irons. L'attore britannico, ospite della serata, ha introdotto il film 'Io ballo da Sola' con indosso quella la stessa maglietta che indossavano i quattro ragazzi di vent'anni che hanno denunciato di essere stati aggrediti, ieri notte a Trastevere, ritenuti 'antifascisti' proprio a causa della t-shirt.

Una catena di solidarietà che ha coinvolto anche il web. Sui social molti hanno postato i loro selfie con la maglia bordeaux, come Edoardo Leo: "Facciamo così. La prossima volta prendetevela con me", ha scritto l'attore e regista romano. 

Anche il mondo politico si è fatto anche manifestando solidarietà alle vittime, e condanna contro gli aggressori. "Siamo tutti il @PiccoloAmerica. Dalla parte dei ragazzi del #CinemaAmerica che riempiono di cultura le serate di Roma. Siano al più presto individuati gli squadristi di questa notte. A Roma non si può accettare una violenza così", ha scritto su Twitter il segretario del Pd e presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti

"Piena solidarietà ai ragazzi del Cinema America aggrediti. Un atto vile e barbaro, che bisogna condannare fermamente. Il pensiero e la libertà di espressione nulla hanno a che vedere con la violenza. Roma è una città aperta e inclusiva", è il post della sindaca di Roma, Virginia Raggi.

Il vicepremier Matteo Salvini, in visita a Washington, ha sottolineato che "combattiamo contro ogni genere di violenza, politica, non politica, calcistica, fascista. Anche su questo episodio c'è qualcuno che tristemente dice è stata colpa di Salvini".

E poi ancora i commenti del gruppo del Pd, della senatrice Monica Cirinnà, del vicesindaco con delega alla Crescita culturale di Roma Luca Bergamo e della Comunità di Sant'Egidio che "condanna con fermezza l'agguato di stampo fascista di sabato notte", in via San Francesco a Ripa. "L'episodio è il preoccupante sintomo di un crescente clima di intolleranza, di razzismo e di violenza che si sta diffondendo dalla periferia al centro della città con troppa facilità perché non trova davanti a sé un argine culturale capace di contrastarlo. Siamo preoccupati per la tenuta civile e morale di Roma che, per la sua storia, si merita ben altro". Si legge in una nota.

In serata, su Facebook, anche il premier Giuseppe Conte, ha voluto dire la sua: "Aspettiamo le necessarie verifiche, ma se i fatti fossero confermati sarebbe un episodio gravissimo, aggravato dalla intolleranza ideologica. Pochi anni or sono - ricorda il presidente del Consiglio-  un gruppo di ragazzi si è organizzato ed è intervenuto a salvare dalla demolizione il Cinema America di Trastevere. Da quell'esperienza è nata l'associazione oggi denominata 'Piccolo America', che ha curato varie rassegne estive, gratuite. Ieri alcuni giovani presenti all'arena romana di piazza San Cosimato sono stati aggrediti perché non hanno ceduto a un gesto di sottomissione: non si sono tolti la maglia bordeaux col logo dell'Associazione, sinonimo per gli aggressori di fede 'antifascista'".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

Torna su
RomaToday è in caricamento