In 10 seminano il panico sul bus 709: l'autista lancia l'allarme, ma viene ignorato

Saliti a Casal Palocco, hanno messo a ferro fuoco e il bus. Vani i tentativi dell'autista di richiedere aiuto tramite il pulsante di emergenza

Si sono letteralmente impossessati del bus, urlando, prendendo a pugni vetri e cabina dell'autista, fumando e arrivando anche ad aggredire il conducente del mezzo, comportandosi come se sul mezzo vigesse la loro legge, come se fosse di loro proprietà. Fine turno da incubo sulla linea 709 che collega Casal Palocco alla metro Eur Fermi.

Il racconto è dell'autista ai colleghi della rimessa di Acilia che hanno denunciato l'accaduto nero su bianco all'azienda. Già, perché la vicenda è l'ennesimo caso di aggressione ad un operatore Atac, ma non solo. Il conducente del mezzo, dalla sua cabina, ha infatti più volte lanciato l'allarme tramite pulsante di sicurezza, ma è stato sistematicamente ignorato. 

Tutto ha inizio alle 24, in via Eschilo. Qui salgono una decina di ragazzini, evidentemente alterati. Sin da subito è il caos. "Urlavano e fumavano", si legge nella denuncia. Ripetute le offese all'autista e i pugni contro i vetri del mezzo e la cabina di guida. Un vero e proprio "assalto" per noia che si è trasformato in aggressione.

Si legge nella denuncia: "Giunto al capolinea, la speranza dell'operatore di trovare forze dell'ordine è svanita nel nulla, in quanto si è reso conto che la sua  richiesta d'aiuto era stata ignorata. Ha effettuato la fermata fine corsa facendo attenzione che tutti scendessero e nel richiudere le porte si è sentito colpito e strattonato da una persona che cercava di entrare dal finestrino posto guida, lasciato aperto per il forte odore di fumo". Alla fine, per fortuna, è riuscito a ripartire e a raggiungere la rimessa.

Contattata telefonicamente,  la Centrale operativa ha così risposto: "Eravamo impegnati". Le Rsu della rimessa di Acilia chiedono che l'evento non passi inosservato: "Chiediamo di accertare le responsabilità di ogni singolo soggetto coinvolto e che siano sanzionati con provvedimenti disciplinari per la negligenza dimostrata come prevede il codice etico e il regolamento aziendale".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (12)

  • Povero autista. Doppiamente beffato dal branco di ragazzini maleducati e da chi doveva assisterlo dal branco. Se avesse reagito adesso troveremmo le dichiarazioni dei genitori sconcertati dal comportamento dei loro bravi ragazzi. Abbiamo solo la dichiarazione folle della centrale operativa.

  • Avatar anonimo di claudio
    claudio

    "Eravamo impeganti". Io vi impegnerei: a cercarvi un altro lavoro

  • Impiegati,semplicemente impiegati mediocri con capacità mediocri e senso del dovere mediocre. L'azienda andrà in mano ai privati e voi andrete a zappare.

  • Sono le solite bestiacce che girano nel finesettimana, figli di famiglie sbandate

  • In un altro paese l'autista in un caso analogo ha reagito così : https://youtu.be/BMltWLO2QeY

    • ahahahhahah BELLISSIMO e bravissimo il conducente, il delinquente NON vedeva l'ora dell'arrivo dei poliziotti per essere arrestato questo ALL'ESTERO......... In Italia ARRIVANO I poliziotti e ARRESTAVANO l'autista per lesioni e sequestro di persona, poi condannato dal solito giudice buonista a risarcire il delinquente... TUTTA QUI LA DIFFERENZA TRA L'ITALIA E L'ESTERO!!!!

  • Erano impegnati?va bene buona serata licenziamento in tronco....Mah che razza di gente lavora ma si può sapere???

  • E pensare che con un paio di telecamere dal costo di 50 euro forse ne leggere o molti di meno di questi articoli...solita in Italia!!

  • ai grandi impegnati, disimpegnateli, mandateli a casa, subito.

  • Eravamo impegnati???!!!

  • spero si facciano accertamenti pure sui delinquenti vandali

  • direi che è vergognoso...ai grandi impegnati toglietegli un terzo dello stipendio e vedrete che la prossima volta stanno attenti agli allarmi

Notizie di oggi

  • Politica

    Colombo, il sottopasso Malafede si avvicina: la partenza del cantiere nel 2018

  • Cronaca

    Mafia Capitale, i pm chiedono 28 anni per Carminati e 26 per Buzzi: l'ex Nar esulta

  • Politica

    Centocinquanta milioni per la Sapienza: in arrivo nuove residenze, biblioteche e servizi

  • Politica

    Roma Tpl, il Durc adesso è ok. Ora i lavoratori aspettano due stipendi

I più letti della settimana

  • Castro Pretorio, 20enne trascinata dietro ai cassonetti e violentata da due uomini

  • Scontro tra 2 tram in via Labicana: ferito lievemente un conducente

  • "C'è un uomo con un fucile": scatta l'allarme ma era solo una scopa

  • 25 aprile, tutte le manifestazioni per la Festa della Liberazione

  • Incidente sulla Pontina, carambola tra auto: dopo lo scontro una finisce ribaltata

  • Sale sul tetto di un treno in sosta: 18enne romano muore folgorato

Torna su
RomaToday è in caricamento