X Municipio: aggredisce addetta dell'ufficio anagrafe, un uomo finisce ai domiciliari

L'uomo riteneva responsabile di aver maltrattato la madre in occasione del disbrigo di una pratica amministrativa

E' finito agli arresti domiciliari un ucraino 41enne, nei confronti del quale è stata notificata l'ordinanza di un aggravamento della pena, disposta dall'Autorità giudiziaria.

Nello scorso mese di aprile, l'uomo era stato denunciato dai Carabinieri di Acilia per aveva insultato e minacciato un'addetta allo sportello dell'Ufficio Anagrafe del X Municipio, ritenendola responsabile di aver maltrattato la propria madre in occasione del disbrigo di una pratica amministrativa.

Nei giorni scorsi in due casi altri dipendenti sono stati aggrediti e picchiati da altrettanti utenti nelle sedi di via Claudio e in quella di via dei Passeroni ad Ostia. Due episodi entrambi denunciati che sono sintomatici delle gravi condizioni in cui sia l'utenza sia il personale capitolino si trovano a vivere ogni giorno.

Una questione, quella dell'Ufficio Anagrafe, denunciata da tempoManca infatti il personale e così ci si trova davanti ad appuntamenti fissati per agosto per una carta d'identità oppure a cittadini che chiamano le forze dell'ordine.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Scomparso da Civitavecchia, il 14enne era a Bologna: così è stato ritrovato Alessandro

  • Sciopero Roma 25 ottobre 2019: metro, bus e Cotral a rischio. Orari e informazioni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento