Torre Angela: aggredito in casa con un casco dall'ex compagna e dal figlio di lei

I due sono stati fermati dalla polizia. Arrestata la donna il figlio è invece stato denunciato per rapina

Si è presentata a casa dell'ex compagno con suo figlio per riavere un televisore. Poi la rapina delle chiavi di casa e l'aggressione nei confronti dell'uomo, colpito con un casco da motocicletta. A finire in manette con le accuse di atti persecutori e rapina una donna di 48 anni, con il figlio, un 20enne, denunciato a sua volta per il secondo dei due reati.

L'aggressione è avvenuta poco dopo le 20:00 del giorno dell'Epifania quando la donna, in compagnia di suo figlio, ha bussato alla porta di casa dell'ex compagno nella zona di Torre Angela.

Aperto il portoncino dell'abitazione la 48enne è entrata in casa dell'ex, un uomo di 49 anni, e lo ha aggredito verbalmente pretendendo di riavere un televisore che i due avevano acquistato quando stavano ancora insieme. L'uomo non acconsente alla richiesta della ex fidanzata e prova a far uscire dalla sua abitazione la donna e suo figlio. 

Ne nasce un'accesa discussione con la donna che prima di uscire dall'appartamento prova a prendere le chiavi di casa attaccate nella parte interna del portoncino. L'uomo prova a toglierle le chiavi, ma interviene il figlio che lo colpisce alla testa con un casco da motocicletta.  

Vengono allertate le forze dell'ordine ma quando arrivano nell'abitazione del VI Municipio delle Torri trovano solamente il 49enne. L'uomo spiega l'accaduto agli agenti denunciando il furto di un mazzo di chiavi e mostrando loro decine di messaggi che la donna gli aveva inviato prima di presentarsi fuori dalla sua casa con il figlio.

Dopo qualche ora madre e figlio tornano alla carica con l'uomo che chiama nuovamente il 112 richiedendo un nuovo intervento della polizia. Sul posto arrivano le volanti e trovano madre e figlio nel condominio della palazzina della periferia est della Capitale dove vive il 49enne. 

Bloccati i due, la 48enne viene trovata in possesso delle chiavi rapinate all'ex per poi essere arrestata. Accompagnata nel carcere romano di Rebibbia dovrà ripondere delle accuse di "atti persecutori" e "rapina". Denunciato per rapina anche il figlio, con il 49enne poi medicato al Policlinico Umberto I.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco traffico, a Roma vietati tutti i diesel anche mercoledì 15 e giovedì 16 gennaio

  • Blocco auto, a Roma martedì diesel vietati fino agli Euro 6: tutte le informazioni

  • Blocco traffico, a Roma diesel fino a Euro 6 vietati anche venerdì 17 gennaio

  • Blocco traffico, a Roma diesel vietati anche domani: smog ancora alle stelle

  • Tragedia nella Metro B, accusa malore nella stazione Colosseo: morta una donna

  • Rapina da Alice Pizza: banditi minacciano dipendenti e fuggono con 15mila euro

Torna su
RomaToday è in caricamento