Anagnina, lite alla biglietteria: 20enne colpisce donna romena che finisce in coma

Il giovane romano, dopo una lite per la fila, ha continuato a litigare con la donna, colpendola con un pugno e facendola cadere a terra

E' uscita dal coma, ma è ancora grave, la 32enne infermiera professionale romena colpita da un pugno alla stazione Anagnina da un 20enne romano. La lite è scoppiata per motivi di fila. Sembrava finita lì, ma i due hanno continuato a discutere anche dopo.

Da qui in poi a raccontare l'accaduto è un video delle telecamere di Anagnina. I due passeggiano uno di fianco all'altro. Si parlano, discutono della precedente lite. La discussione si fa animata. A quel punto lui le alza le mani e le dà un pugno in piena faccia che la tramortisce a terra.

Le condizioni della donna sono in via di via di miglioramento. La donna, arrivata in ospedale venerdì pomeriggio, è stata subito sottoposta ad un intervento neurochirurgico a causa di un ematoma cerebrale e tenuta in coma farmacologico.

Il 20enne è fuggito, ma poco dopo è stato rintracciato dai carabinieri della Stazione di Roma Cinecittà ed è stato portato nel carcere di Regina Coeli.

Il video dell'aggressione alla metro di Anagnina

L'aggressore ai domiciliari parla di minacce ricevute dalla donna

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Raggi: stop a tutti i concorsi pubblici a Roma

  • Tragedia nella Metro A, morto un uomo investito da un treno alla stazione Manzoni

  • Sciopero, oggi a Roma metro e bus a rischio per 24 ore: tutte le informazioni

  • Via Pontina, precipita con la Smart dalla rampa e muore sul colpo. Gli amici lo ricordano sui social

  • Blocco traffico Roma: domenica 23 febbraio niente auto nella fascia verde

  • Coronavirus Roma: "Scuole chiuse? Fake news". Mezzi pubblici, via alla sanificazione

Torna su
RomaToday è in caricamento