Acquario di Roma spa protesta a fianco dei lavoratori: "Le banche sblocchino i fondi"

La società privata ha dichiarato che domani parteciperà al presidio dei sindacati per lo sblocco dei cantieri. "Incolpevolmente siamo i più danneggiati dai ritardi"

“Domani saremo al fianco dei lavoratori”. Lo comunica la società Acquario di Roma che domani vedrà i sindacati con i lavoratori delle imprese appaltatrici protestare nei cantieri di Largo Pella per chiedere tutele per i lavoratori e lo sblocco dei cantieri. "I lavori dell'Acquario di Roma, che è un'opera interamente finanziata da privati e non ha goduto e non godrà nemmeno di un euro di finanziamento pubblico, riprenderanno come tutti i cantieri di Roma, siano essi pubblici o privati, che oggi sono fermi” si legge in una nota. 

“I tempi sono decisi solo dalle delibere delle banche. Noi incolpevolmente siamo i più danneggiati dai ritardi dovuti ad una imprevedibile crisi finanziaria che coinvolge tutta l'Italia e si aggrava sui più giovani in particolare”. Concludono: “Noi non abbiamo perso la speranza e stiamo lottando per completare l'opera che tutta Roma aspetta e che porterà un notevole aumento del Pil alla città”. La società sarà quindi in piazza per sensibilizzare gli istituti di credito sulla necessità di accelerare le procedure necessarie “per sensibilizzare gli istituti di credito sulla necessità di accelerare le procedure necessarie”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento