Allarme acqua a Roma nord: divieto di utilizzo ancora fino al 31 dicembre

La proroga firmata dalla sindaca Raggi riguarda una serie di strade del XIV e XV municipio, nelle zone servite dagli acquedotti Arsial

E' ancora stop all'utilizzo dell'acqua domestica per una buona parte di abitanti del XIV e XV municipio. La sindaca Virginia Raggi ha firmato per la proroga al divieto di utilizzo dell'acqua pubblica fino al 31 dicembre 2016. 

Una storia che ormai va avanti dal febbraio 2013, quando un'ordinanza firmata dall'allora primo cittadino, Ignazio Marino, ha stabilito il primo divieto. L'acqua è quella proveniente dagli acquedotti Arsial, e "ha caratteristiche chimiche e batteriologiche ovvero solo batteriologiche non adatte al consumo umano a causa del superamento dei valori di parametri prescritti".

In particolare si tratta delle aree di Malborghetto, Camuccini, Piansaccoccia, Monte Oliviero, Santa Maria di Galeria, Brandosa, Casaccia-S. Brigida. Solo nel municipio XIV, il divieto di utilizzo riguarderà circa duemila persone. Le analisi sono state compiute dalla Asl Roma C. Fino al 31 dicembre 2016, sarà compito di Arsial garantire la fornitura di acqua per consumo umano con punti di rifornimento sul territorio.

LE STRADE INTERESSATE

LEGGI L'ORDINANZA

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Incidente sul Raccordo Anulare: morto giovane agente immobiliare

  • Metro A, nuova fase dei lavori: per 6 giorni stop tra San Giovanni e Ottaviano

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

  • Donna trovata morta nei boschi: era a Fiumicino per il matrimonio della figlia

  • Concorso Mibac, bando per 1052 assunzioni in tutta Italia. Tutte le informazioni

Torna su
RomaToday è in caricamento