Tensioni fra laziali e turchi a Ponte Milvio: accoltellati due tifosi

I due, un romano di 19 anni ed un turco di 23, sono stati trovati dalle forze dell'ordine con ferite da arma da taglio in due diversi ospedali della Capitale

Immagine di repertorio

Due tifosi accoltellati. Cresce la tensione nella Capitale a poche ore dall'inizio della partita di Europa League che si giocherà questa sera allo Stadio Olimpico fra Lazio e Galatasaray. Un match ad alto rischio scontri, come sanno bene le forze dell'ordine che hanno elaborato un piano di sicurezza per evitare possibili disordini fra le due frange opposte dei supporters romani e dei mille ultras arrivati nell'Urbe da Istanbul. Nonostante il Piano della Questura in nottata si sono registrate tensioni nella zona di Ponte Milvio, terminate con due tifosi costretti alle cure dell'ospedale, un romano di 19 anni ed un turco di 23. 

FERITI IN DUE OSPEDALI - I feriti sono arrivati in due diversi ospedali della Capitale a distanza di poco tempo l'uno dall'altro entrambi con ferite di arma da taglio rispettivamente al gluteo ed alla schiena. Poco prima erano scoppiati, come confermato dalla stessa Questura di Roma, dei tafferugli nella zona di Ponte Milvio fra tifosi della Lazio e del Galatasaray. Ad indicare alle forze dell'ordine la presenza dei due giovani arrivati al Gemelli prima e all'ospedale Cristo Re poi con ferite da arma da taglio i medici del pronto soccorso. Seppure in episodi fra loro non collegati e non confermati dagli stessi feriti, i due giovani sarebbero rimasti feriti nel corso dei tafferugli scoppiati stanotte poco distante dallo Stadio Olimpico

TIFOSO TURCO AL GEMELLI - Il primo intervento delle forze dell'ordine si è registrato al Policlinico Universitario Agostino Gemelli, dove un tifoso turco di 23 anni, arrivato da Istanbul a Roma per assistere al match di questa sera, ha rifiutato le cure in seguito ad una 'puncicata' ricevuta al gluteo. Secondo la versione fornita agli investigatori dal giovane, lo stesso sarebbe stato aggredito poco prima da un "tifoso laziale" mentre si trovava in largo Maresciallo Diaz, a due passi dall'Obelisco del Foro Italico

TIFOSO ROMANO AL CRISTO RE - Poco dopo (alle 2:30) sono stati invece i carabinieri della Stazione di Montespaccato ad intervenire all'ospedale Cristo Re dove un romano di 19 anni è stato medicato in seguito a due coltellate ricevute alla schiena. Anche in questo caso il ferito non ha indicato la possibilità che il ferimento sia stato conseguenza degli scontri fra tifosi, indicando ai militari dell'Arma di essere stato ferito da un gruppo di persone ignote che lo avrebbero aggredito per rapinarlo del Rolex falso che portava al polso. 

SCONTRI FRA TIFOSI - Seppur non confermati dai feriti, sussiste la concreta realtà che i due siano rimasti feriti nel corso delle tensioni scoppiate poco prima fra laziali e turchi nella zona di Ponte Milvio, dove gli agenti di polizia hanno sedato i tafferugli arrestando poi due supporters del Galatasaray trovati in possesso di rilevanti quantità di sostanze stupefacenti e psicotrope. 
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente sulla via Aurelia: frontale tra auto, due morti ed un ferito grave

  • Cronaca

    A San Lorenzo si spara per sanare offese. Fermato l'uomo che ha gambizzato un imprenditore

  • Politica

    "Guardare vecchi film è feticismo", Raggi silura la consigliera Guerrini

  • Cronaca

    "A morte le guardie": imbrattata targa in memoria di Aldo Moro

I più letti della settimana

  • Crollo a Balduina: frana una strada, inghiottite le auto parcheggiate. Evacuate 20 famiglie

  • I 5 migliori arrosticinari a Roma

  • Incidente sul Raccordo: scontro tra quattro auto, una prende fuoco. Traffico in tilt

  • Studente 15enne scomparso, l'appello dei familiari: "Aiutateci a trovarlo"

  • Blocco traffico: a Roma domenica 25 febbraio niente auto nella fascia verde

  • Incidente a San Giovanni: investito da automedica, morto un uomo

Torna su
RomaToday è in caricamento