"Non toccare la mia macchina. Così la righi": lite tra residenti finisce a coltellate, 19enne ferito

Il ragazzo è stato colpito con vari fendenti al collo al torace e sulla mano sinistra

"Levati dalla mia macchina, così la righi". E' nata questo diverbio una lite tra due residenti, poi finita con un 19enne ferito a coltellate in via Quinzio Flaminino. L'episodio è accaduto giovedì ed è terminato con la denuncia in stato di libertà un 48enne romano, con precedenti, per lesioni aggravate.

Ad intervenire i Carabinieri della Stazione IV Miglio, su segnalazione del 112. A chiamare i soccorsi proprio il 19enne romano che ha riferito come, a seguito di una lite, era stato aggredito da un conoscente e che era stato colpito con vari fendenti al collo al torace e sulla mano sinistra.

Le tempestive ricerche dei Carabinieri hanno consentito di rintracciare e bloccare l'aggressore, un 48enne, che nel frattempo era rientrato nella propria abitazione poco distante dal luogo della lite.

Nel corso della perquisizione domiciliare, i militari hanno rinvenuto, occultati nella lavatrice, vari indumenti ed un asciugamano intrisi di sangue, mentre nel giardino è stato recuperato il coltello a lama fissa utilizzato per l'aggressione.

Il 19enne, trasportato presso l'ospedale Vannini, dove è tuttora in osservazione, non in pericolo di vita, per le varie ferite riportate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perde zainetto sul bus e lancia appello: "Offro ricompensa a chi lo trova. Ci sono documenti medici"

  • Manifestazione contro i vitalizi, Sardine in piazza e Lazio-Inter: bus deviati e strade chiuse nel week end

  • Sala scommesse come base e armi per il recupero crediti: lo spaccio violento di Pierino la Peste, er Mattonella e Ciccio

  • Investito da un'auto mentre attraversa il Raccordo Anulare, morto un uomo

  • Incidente in via Tiburtina, scontro tra camion e auto: morto un uomo. Grave il figlio

  • Incidente in via Laurentina, auto si scontra con un camion: morta una donna

Torna su
RomaToday è in caricamento