Lite tra vicini finisce a coltellate: ragazzo colpito all'addome da un 72enne

Le violenze in un condominio di via Baudelaiere, a Fonte Ostiense. Gli screzi tra i due litiganti andavano avanti da tempo

Attriti che andavano avanti da tempo, una lite condominiale che nel tardo pomeriggio di ieri ha rischiato di tramutarsi in tragedia con un uomo di 72 anni che ha impugnato un grosso coltello da cucina e lo ha usato per ferire all'addome il suo 'rivale', un ragazzo di 25 anni vicino di casa. Siamo in via Baudelaire, nel cuore dell'ex Laurentino 38, quartiere oggi conosciuto come Fonte Ostiense. Qui i due vicini di casa hanno avuto l'ennesima discussione ma questa volta sono finiti entrambi in ospedale.

LITE CONDOMINIALE - In particolare i fatti hanno preso corpo intorno alle 19:30 del 3 aprile quando alcuni residenti della palazzina hanno allertato il 112 indicando la presenza di una furiosa lite fra due persone sul pianerottolo di un condominio di via Baudelaire. A darsele di santa ragione con calci e pugni un romano 25enne ed un anziano di 72 anni, originario di Campobasso ma da anni residente nella Capitale. Alla base della lite dei vecchi rancori, con l'anziano che lamentava da tempo i rumori molesti causati dall'andirivieni degli amici del vicino di casa nel condominio. Dagli avvertimenti  i due sono passati ai fatti. 

COLTELLATA ALL'ADDOME - Venuti alle mani, il pensionato ha poi impugnato un coltello da cucina con il quale ha inferto un fendente all'addome del ragazzo. Riverso in terra in una pozza di sangue il 25enne è stato trasportato d'urgenza all'ospedale Alesimi (il Cto a Garbatella), con una prognosi di 20 giorni. Medicato con 7 giorni di prognosi anche l'anziano. I due sono poi stati denunciati a piede libero dai carabinieri della Stazione Roma Cecchignola con le accuse di "lesioni personali aggravate". Ritrovato il coltello lo stesso è stato sequestrato dai militari dell'Arma.  

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti