homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

“Dammi 1000 euro”, poi accoltella il marito della figlia: arrestato

Le violenze in presenza del figlio 15enne. L'uomo è stato poi rintracciato dai carabinieri nel campo rom di via del Foro Italico

Ancora coltellate nella Capitale. Ad essere costretto alla cure dell’ospedale un 23enne romeno, accoltellato dal suocero che pretendeva da lui la somma di 1.000 euro. I fatti a casa della vittima, zona Santa Cornelia-Prima Porta, a Roma Nord. Le violenze durante la notte, quando l’aggressore si è recato in casa del genero, in via Castelleone, insieme al figlio 15enne, l’uomo ha intimato al genero di consegnargli 1000 euro, non si sa a che titolo, e al rifiuto di quest’ultimo ne è scaturita una violenta lite.
 
COLTELLATE AL GENERO - Nel corso della colluttazione il suocero, aiutato dal figlio, ha estratto un coltello e ha tentato di colpire al torace il genero che, per proteggersi, ha alzato le braccia venendo colpito da due fendenti, uno al gomito destro e uno al braccio sinistro.

FERITO IN OSPEDALE - Quando il ferito è stato soccorso e trasportato all’Ospedale Villa San Pietro, i sanitari intervenuti hanno dato l’allarme ai Carabinieri. Ai militari, la vittima ha fornito una dettagliata descrizione dell’accaduto e degli aggressori, consentendo di rintracciare gli autori in breve tempo.

CAMPO ROM DEL FORO ITALICO - Padre e figlio sono stati subito rintracciati dai Carabinieri all’interno del campo rom del “Foro Italico”, dove dimorano. Il 45enne è stato bloccato dai Carabinieri con le mani e gli indumenti ancora sporchi di sangue.

DIECI GIORNI DI PROGNOSI - La vittima se la caverà con 10 giorni di prognosi, il suocero, un cittadino romeno di 45 anni nullafacente e con precedenti, è stato portato nel carcere di Regina Coeli e il figlio 15enne denunciato in stato di libertà, entrambi in attesa di processo dovranno rispondere di tentato omicidio ed estorsione.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Inutile dire... se fossi una persona che vive di espedienti non vorrei dimorare in un posto diverso dalla BELLA ITALIA.

  • Potevate scriverlo subito che si trattava di zingari...ci avete fatto sperare che per una volta un italiano aveva accoltellato un romeno

  • e tanto tra poco TUTTI fuori come sempre!!

  • E che te voi commenta'. Sono i fatti a parlare. Sono sempre loro. Integrate gente integrate

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Terremoto, sale il numero delle vittime: 241 i cadaveri estratti dalle macerie

  • Cronaca

    Terremoto Amatrice: i nomi delle vittime

  • Politica

    Torri all'Eur, il Comune revoca i permessi: Telecom verso l'addio al progetto

  • Politica

    Nuove farmacie, la protesta arriva in Regione: "Sono quattro anni che aspettiamo"

I più letti della settimana

  • Terremoto Amatrice, morti sotto le macerie

  • Terremoto, nuova scossa avvertita anche a Roma: epicentro a Perugia

  • Roma, terremoto nel centro Italia: morti e feriti nel reatino. "Amatrice non esiste più"

  • Terremoto, in tanti vogliono fare i volontari: tutte le informazioni

  • Turisti di Civitavecchia coinvolti in una maxi rissa in Salento: 8 feriti

  • Incendio nel Parco del Pineto: brucia la Pineta Sacchetti, evacuata casa di cura

Torna su
RomaToday è in caricamento