Liceo Massimo: professore accusato di abusi sessuali, pm favorevole a scarcerazione

Sarà il giudice delle indagini preliminari, Annalisa Marzano, a dover stabilire se nei confronti di De Angelis è il caso di mantenere o meno una qualche misura cautelare

La Procura di Roma ha dato parere favorevole a concedere gli arresti domiciliari a Massimo De Angelis, il docente dell'istituto Massimo di Roma, arrestato con l'accusa di atti sessuali con minorenne, dopo l'istanza presentata dai suoi difensori. La decisione dei pubblici ministeri è arrivata a fronte di una istanza dei difensori, Leo Mercurio e Fabio Lattanzi. Per il professore 53enne potrebbero comunque anche esser concessi gli arresti domiciliari.

Adesso sarà il giudice delle indagini preliminari, Annalisa Marzano, a dover stabilire se nei confronti di De Angelis è il caso di mantenere o meno una qualche misura cautelare, come riporta l'agenzia Askanews. Il docente nel corso dell'interrogatorio di garanzia ha sostanzialmente ammesso ogni contestazione spiegando che la natura dei rapporti con la giovane sua allieva erano sentimentali. De Angelis aveva anche chiesto scusa ai genitori della ragazza ed all'istituto dove insegnava da 25 anni che ha avviato comunque una indagine.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento