Termini, fermato per un controllo: aveva 9700 dollari falsi

Un quarantatreenne è finito in manette venerdì scorso dopo un controllo alla Stazione Termini, con l'accusa di detenzione di un ingente quantitativo di banconote falsificate

Immagine di repertorio

Si era finto un professionista per eludere i controlli. Ma l'aspetto non ha ingannato gli agenti del Compartimento Polfer che hanno scoperto un 40enne romeno con indosso ben 9700 dollari in banconote da cento, tutti falsi. 

IL CONTROLLO - Sembrava un normale viaggiatore, uno di quelli che quotidianamente passano per lo scalo di Roma Termini, ma nella realtà era un abile falsario. L'uomo è finito in manette venerdì scorso, con l'accusa di "detenzione di un ingente quantitativo di banconote falsificate".

SOLDI FALSI - Il 40enne, durante un normale controllo degli agenti della Polfer,  si era mostrato particolarmente agitato. Così i poliziotti lo hanno perquisito trovandogli indosso 9700 dollari. Gli accertamenti degli investigatori della Polizia di Stato hanno permesso di accertare la falsità del denaro e così per il cittadino romeno sono scattate le manette.   

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

Torna su
RomaToday è in caricamento